Diversità

La nostra cultura Europea (ovvero la cultura pre-Cristiana in Europa) deriva dalle peculiarità razziali dell’uomo Europeo. E’ penetrata dalla nostra caratteristica legalità, dal nostro caratteristico senso dell’onore, la nostra caratteristica gentilezza, il nostro caratteristico senso della giustizia, eccetera. Non sto dicendo che gli altri non possiedano queste caratteristiche, ma tali nostre caratteristiche sono peculiari per noi – proprio come le loro tali caratteristiche sono peculiari per essi. Le loro e le nostre caratteristiche sono differenti le une dalle altre, allo stesso modo in cui siamo fisicamente differenti da loro; anche loro hanno i capelli, ma i nostri capelli sono differenti dai loro; anche loro hanno gli occhi, ma i nostri occhi sono differenti dai loro; anche loro hanno la pelle, ma la nostra pelle è differente dalla loro. Questa comunque non è una brutta cosa; semplicemente aggiunge diversità all’umanità. Mi oppongo fortemente a tutto ciò che cerca di distruggere questa diversità, proprio come mi oppongo fortemente a tutto ciò che cerca di distruggere la diversità nella flora e nella fauna del nostro meraviglioso pianeta.



Questo è il motivo per cui mi oppongo così fortemente alle religioni Abramitiche, che cercano tutte di distruggere questa diversità, o trasformando tutti i non-Ebrei in “bestiame umano” al servizio degli Ebrei o forzando una fede Mussulmana o Cristiana su tutti, così distruggendo la loro religione e cultura nativa. Le religioni Abramiche sono tutte una seria minaccia per la diversità dell’umanità e stanno tutte attivamente cercando di distruggerla.

Culture già quasi completamente distrutte dalle religioni Abramiche
:

La cultura Afgana

La cultura Baltica

La cultura Basca

La cultura Berbera

La cultura Britannica (ovvero Pittica, Gallese e Irlandese)

La cultura Dacia/Tracia

La cultura Etiopica

La cultura Finnica

La cultura Gallica

La cultura Greca

La cultura Iberica

La cultura Illirica

La cultura Indiana (ovvero della Valle dell’Indo)

La cultura Latina (ovvero Italiana)

Le culture Mesoamericane

Le culture del Nord America

La cultura Nubiana

La cultura Persiana

La cultura Filippina

La cultura Scandinava (ovvero “Germanica”)

La cultura Scitica (ovvero “Slavica”)

Le culture dell’America del Sud

La cultura Tuareg

eccetera, eccetera

E’ giunto il momento di (usando mezzi legali) fermare questo genocidio e restaurare la diversità nel nostro pianeta! Popoli della Terra! ravvivate tutte le fedi Pagane!
HailaR WôðanaR!

Post correlato qui.

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Advertisements

Riguardo allo spararsi sui piedi

L’ultimo mese è stato turbolento, per me ma anche e presumo in particolare per mia moglie incinta. Alcuni giorni dopo aver pubblicato l’articolo in cui parlavo di come sperassi di essere accusato di razzismo tre educati poliziotti Francesi si sono presentati alla mia porta, con una lettera per me. Non erano della Gendarmerie che con piacere vediamo spesso qui in campagna, e nemmeno della DCRI, bensì della Police aux Frontieres, un ramo speciale della Police Nationale. Si, potreste chiedervi cosa stesse facendo la polizia di confine a Limousin, nella Francia centrale, distante dal confine, ma alcuni tra voi probabilmente lo hanno già capito; “loro” vogliono adesso espellermi dalla Francia – per aver “diffuso razzismo”, per “essere parte del movimento di estrema destra” e per “incoraggiare le persone all’uso della violenza” (?!). In accordo alla lettera io sono “un potenziale pericolo per la sicurezza nazionale della Francia”.

Questo naturalmente è accaduto perchè non vogliono accusarmi di diffondere razzismo; fare ciò significherebbe che avrei la possibilità di esprimere le mie idee e i fatti riguardo a questi argomenti in pubblico, e “alcune persone” davvero non vogliono che ciò accada. Questo avviene anche perchè mia moglie sta prendendo azioni legali per appropriarsi nuovamente del suo diritto di possedere armi, e sta anche pianificando di prendere altre azioni legali, e questo sarebbe ovviamente molto difficoltoso se non fossimo in Francia…oppure se non ci rimanessero più i soldi per farlo, dopo averli spesi tutti in aiuti legali per assicurarci che io non venga espulso.

***

Bè, penso che questo sia semplicemente fantastico. Se essere un razzista, un “estremista di destra” e incoraggiare altri a resistere al genocidio Europeo con mezzi legali (già, lo so: ho solo incoraggiato le persone nell’usare mezzi legali…) qualifica uno straniero in Francia ad essere espulso, allora pensate a tutti gli altri che adesso possono essere espulsi dalla Francia! Dev’essere cambiato qualcosa nella politica dell’immigrazione in Francia! Sono intrigato: vedremo ora finalmente espulsi i milioni di Mussulmani che pensano sia il loro dovere religioso di convertirci alla loro fede o di ucciderci se falliscono? Chi incoraggia e spesso fa utilizzo della violenza nelle proprie battaglie? Li vedremo espellere i centinaia di migliaia di Ebrei che non solo pensano che tutti gli altri siano qui sulla Terra solo per servirli come bestiame umano, ma che esprimono pure il loro razzismo apertamente in tanti altri modi? In accordo con fonti con cui ho parlato loro hanno anche il loro proprio violento gruppo terroristico qui in Francia, sponsorizzato dal dipartimento del Sig. Valls, bandito tra gli altri posti in Israele (ma ovviamente non nella Francia Socialista…)!

Ora, alcuni di questi estremisti hanno già una cittadinanza Francese, quindi penso che la Francia espellerà solamente quelli che ne sono privi, o forse anche quelli che hanno una doppia cittadinanza, ma comunque: questa è una mossa molto interessante, da parte del dipartimento del Sig. Valls…

***

Ma…attualmente, per come la vedo io posso adesso difendere me stesso pubblicamente contro le accuse di razzismo ed esprimere le mie idee e i fatti riguardo a questi argomenti a Brive la Gaillarde, il 10 di Settembre del 2013, alle ore 9:30, quando il caso sarà discusso in una corte di giustizià aperta al pubblico (Salle de la bibliotheque, Tribunal de grande instance de Brive, Boulevard du Marechal Lyautey, 19312 BRIVE LA GAILLARDE). Grazie molte, Sig. Valls! Lo apprezzo.

La vita è ciò che ne facciamo di essa. Sto diventando sempre più soddisfatto della mia vita. Devo star facendo qualcosa di giusto…HailaR WôðanaR!

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Avvelenati II

I vaccini sono un pericolo per l’umanità oggi; possono sterilizzare “accidentalmente” un’intera generazione di europei se vogliono, e sono sicuro che vorranno nel futuro prossimo. Comunque, probabilmente questo non è il più grande pericolo per l’umanità; ci sono pericoli simili e possibilmente anche più segreti di cui preoccuparsi…

Nel 1951 tre uomini, Carl Djerassi, Louis E. Miramontes e George Rosenkranz inventarono le pillole contraccettive. Entro i primi anni settanta avevano reso convenzionale l’utilizzo di tali pillole in Europa, e… l’Europa è cambiata a causa di ciò.

Vedete, queste pillole contengono ormoni, e gli ormoni ci influenzano molto. Gli ormoni influenzano il corpo, ma forse ancor più importante influenzano la mente e il comportamento! Come sappiamo la maggior parte delle donne in Europa hanno cambiato molto il loro comportamento negli anni settanta, e sono state da allora – come viste da un uomo tradizionale – molto strane. Se scompigliate gli ormoni di una persona lui o lei cambierà, e probabilmente non per il meglio.

Se conoscete una donna che diversamente sembra essere perfettamente intelligente e capace, ma che semplicemente non sembra capire l’importanza della razza e dell’onore, potete essere abbastanza sicuri che prende la pillola. Gli ormoni nel contraccettivo orale hanno contribuito enormemente a renderla in questo modo, e se le smettesse di prendere la pillola potrebbe benissimo sviluppare un cervello da un giorno all’altro e diventare nuovamente una donna adorabile, intelligente, ragionevole, mentalmente aperta e amante dei bambini. Proprio come era probabilmente prima che iniziasse a prendere la pillola.

12B-Is-it-safe-to-pop-the-pill-350x234

I contraccettivi orali sono progettati da tre non-europei, almeno due di loro [Djerassi e Rosenkranz sono ebrei N.d.T.] con un odio tradizionale per l’Europa e tutto ciò che è europeo, e la pillola potrebbe benissimo essere vista come uno strumento del loro genocidio europeo in corso, un mezzo postbellico per sterilizzare la popolazione femminile europea. Essi guadagnano anche un sacco di soldi vendendo queste pillole a queste donne ingannate. Sono state studiate per rendere tutte le nostre donne totalmente pazze – stravolte dagli ormoni nelle pillole che prendono quasi ogni giorno delle loro vite adulte! La mia esperienza è che non c’è modo di mettere alcun tipo di ragione nella testa della moderna donna europea media, non importa quanto intelligente sia, e la pillola potrebbe benissimo essere la ragione di ciò. Fin quando non le togli la pillola non rimarrà altro che un’infertile, femminista, promiscua zombie di sinistra che lavora attivamente per aiutare i nemici dell’Europa nel loro genocidio europeo.

Se sei una donna non prendere per nessuna ragione al mondo le pillole contraccettive, o qualunque altra cosa contenente ormoni che sconvolgerà il tuo corpo e la tua mente. Mantieniti salutare, nel corpo e nella mente. Sii europea. Se non vuoi bambini in questo momento della tua vita semplicemente accettane le conseguenze e comportati come dovrebbero comportarsi le donne: tieni le gambe chiuse, e tienile chiuse fin quando non avrai trovato un uomo con dei buoni geni da sposare! Se volete essere “emancipate”, allora prima di tutto liberta voi stesse dall’influenza distruttiva delle pillole contraccettive.

La cosa che mi spaventa di più di questa storia è il fatto che nessuno costringe le donne a prendere queste pillole. Le prendono di loro volontà, senza nessun apparente pensiero alle conseguenze. Ahimè! Le donne europee perso il buon senso? Bastano un po’ di idee femministe e quasi tutte le donne europee là fuori si avvelenano e sterilizzano da sé, di propria libera volontà, e addirittura pagano per tutto questo. Questo deve seriamente finire! Dite a tutte le ragazze e le donne che conoscete degli effetti contrari di queste pillole! Coloro che fanno uso di queste pillole non sono più se stesse!

HailaR WôðanaR!

“Contraccettivi orali”, alias “sterilizzazione chimica”.

 birth-control-pill

 Traduzione a cura di Vargr í Véum

Avvelenati I

Molti già sanno o almeno capiscono che i vaccini ci sono dati per danneggiare il nostro sistema immunitario, così che avremo bisogno di più medicine nel futuro. L’industria farmaceutica è malvagia e controllata da sinistri gruppi di individui ai quali importano solo due cose: distruggere l’Europa e fare soldi mentre fanno ciò.

Potreste pensare che sono paranoico quando dico cose del genere, ma questi sono fatti provati.

Se vi capita di vedere un bambino con il naso che cola costantemente, con frequenti infezioni alle orecchie e altri problemi di salute, e che è propenso a prendere ogni sorta di malattie, potete essere sicuri che lui o lei è stato vaccinato. Io ero un bambino di questo tipo. Mia moglie anche.

I nostri bambini non sono vaccinati però, e posso contare sulle dita di una mano le volte in cui tutti loro tre insieme sono stati malati nei loro complessivi 12 anni e mezzo di vita. Mia figlia di 2 anni e mezzo non è in realtà mai stata malata. Non ha neanche mai avuto il naso colante.

Mangiamo tutti gli stessi cibi, beviamo la stessa acqua, viviamo nella stessa casa, facciamo su per giù la stessa quantità di attività fisica e respiriamo la stessa aria.

Vi raccomando fortemente di non avvelenare i vostri bambini con i vaccini! Vi ringrazieranno di ciò in futuro, quando la verità su questi avrà la meglio.

HailaR WôðanaR!

 infant_vaccination_asssault

 Traduzione a cura di Vargr í Véum

Boschi sacri

Le foreste sono sempre state una parte importante della religione e della cultura europea. Tutti gli alberi erano un tempo visti come manifestazioni fisiche delle divinità; in ogni singolo albero risiedeva un dio o una dea, e nessun albero veniva abbattuto senza che ci fosse un buon motivo per farlo. L’antico uomo europeo che pensava di abbattere un albero nella foresta avrebbe prima soddisfatto, offerto servizi o sacrifici alla divinità, nel suo tempio (cioè solitamente un bosco sacro, situato attorno all’albero più vecchio [a loro conosciuto] legato a quella particolare divinità) o all’albero che sarebbe stato abbattuto. Egli spiegava alla divinità perché doveva abbattere l’albero, e a quale scopo sarebbe servito. Questo piccolo atto ricordava all’antico uomo europeo la sacralità della foresta e di ogni singolo albero.

 KHORDkl-108220.86222

La foresta è anche la casa di altre manifestazioni delle divinità; tutti gli animali selvaggi trovati in Europa erano visti come manifestazioni fisiche delle divinità. Spesso conosciamo questi animali dalla mitologia come semplici attributi delle divinità: i gatti di Freyja o le capre di Þôrr, i lupi di Ôðinn e i cinghiali di Freyr. In realtà il gatto era Freyja, la capra Þôrr, il lupo Ôðinn e il cinghiale Freyr. Le divinità si trovavano negli alberi e negli animali – e ovviamente anche nell’uomo!

 694px-Bronsplåt_pressbleck_öland_vendeltid

Noi viviamo in un’epoca diversa ora, in terre in cui gli alberi sono stati abbattuti per fare spazio a pascoli, campi, strade e città. Gli animali scarseggiano pure. Non è rimasto molto a ricordare all’uomo della sacralità delle foreste e della terra, della flora e della fauna. Quindi perché si dovrebbe essere sorpresi dal fatto che le divinità non sono più tanto presenti nell’uomo oggi? L’uomo moderno è una creatura vuota e superficiale, con poca considerazione per il sacro. I pascoli che una volta erano coperti da foreste sono popolati principalmente da bestiame

Vi sprono a prendervi il tempo per visitare una foresta nelle vostre vicinanze. In un giorno caldo e soleggiato noterete che il caldo fuori è insopportabile attraversando i campi che conducono alla foresta, e nel momento in cui metterete piede nella foresta capirete quanto sia realmente importante la foresta. Nella foresta c’è sempre ombra e la temperatura è perfettamente confortevole, a prescindere da quanto faccia caldo fuori. Il Sole illumina la foresta, ma non acceca nulla in essa. Il Sole riscalda la foresta, ma non brucia nulla in essa. La foresta selvaggia è il posto più confortevole, naturale e sicuro che si possa sognare, è ricco di qualsiasi cosa di cui si può aver bisogno, e la sua sacralità dovrebbe essere chiara ad ognuno che vi mette piede. È la casa dei nostri antenati, e il luogo in cui dovremmo vivere anche noi.

 megaloceros

Ahimè! Dobbiamo tuttavia lasciare la foresta, possiamo solo visitare le poche foreste rimaste in Europa di tanto in tanto. Viviamo la maggior parte del tempo in pianure scottate dal sole, accecati e bruciati dai raggi solari che ci avrebbero illuminato e riscaldato se avessimo vissuto nel nostro ambiente naturale. Muovetevi: piantate alberi in tutta Europa, e rianimate il suo spirito morente! Fate sì che gli dei e le dee ritornino, nella natura e nell’uomo! Lasciate che le radici degli alberi facciano a pezzi l’asfalto e il calcestruzzo delle nostre strade; lasciate che le piante entrino nelle spaccature delle nostre costruzioni e le demoliscano; lasciate che i rami spinosi si estendano nei pascoli e nei campi come precursori di alberi alti. Lasciate che Madre Natura si riprenda ciò che le appartiene – e rallegratevene! Siate grati per il suo lavoro, è a vostro beneficio. Facilitate il ritorno della ragione; piantate alberi!

HailaR WôðanaR!

Idylls_of_the_King_1

Post correlato qui.

Qui ci sono alcuni degli alberi che ho piantato in quello che era un pascolo, nel Limousin, France.

IMG_8972 IMG_8985

IMG_8971

 Traduzione a cura di Vargr í Véum

Ciò che una volta era

Per prima cosa della musica appropriata.

L’uomo europeo era migliore una volta; più forte, più sano, più intelligente, più creativo, più coraggioso, più onesto ed anche più onorevole. Infatti, più si va indietro nel tempo, migliori erano i nostri antenati.

Potreste chiedervi: allora perché vivevano nelle caverne, si vestivano di stracci e non si lavavano? Bene, capisco la vostra obiezione ma ciò che vi è stato detto sui nostri antenati semplicemente non è la verità. Non hanno mai vissuto nelle caverne; le utilizzavano solo per cerimonie religiose. Non si sono neppure mai vestiti di stracci; i pochi vestiti dell’Età della Pietra che conosciamo erano abbastanza elaborati e ben fatti. E non erano nemmeno sporchi; perché mai avrebbero dovuto esserlo, quando non lo sono nemmeno la maggior parte degli animali? Anche i cani si lavano. Perché non avrebbero dovuto farlo i vostri antenati?

Vestiti europei di oltre 5 mila anni fa:

 Oetzi_Bild-2

Quindi perché abbiamo questa orribile visione negativa dei nostri stessi antenati? C’è ovviamente una risposta molto semplice a questa domanda: il Cristianesimo. Potrei dire molto sull’argomento, e l’ho già fatto, ma invece stavolta passerò velocemente a qualcosa di più interessante: come possiamo tornare alla grandezza?

Vedete, non c’è alcun “peccato originale” se non il mescolamento di specie, e nessuna “salvezza” se non quella che ci assicuriamo, usando le nostre facoltà mentali, nella vita e qui sul pianeta Terra. Non c’è nulla per cui chiedere perdono, solo qualcosa da correggere. Non c’è nulla per cui pregare, solo qualcosa da fare.

Prima di tutto dovete capire che non c’è niente di meglio della vita sulla Terra: non c’è paradiso, nessuna beata vita ultraterrena di abbondanza, nessun riposo eterno né nient’altro di simile. Non c’è altra immortalità se non quella che ognuno si assicura per se stesso vivendo con onore, riproducendosi e rinascendo nei suoi discendenti. Non c’è altra felicità se non quella che si assicura ai propri figli e ai loro figli; rinascerete nei vostri discendenti, quindi qualsiasi felicità voi creiate sulla Terra ne trarrete beneficio alla lunga.

La seconda cosa che veramente dovete capire è che sebbene la vita sia ciò che di meglio abbiamo, non c’è nessun motivo di temere la morte; i migliori di voi rinasceranno nei loro discendenti, quando ritornerete alla vita come uno dei vostri discendenti. Tutti i vostri errori saranno dimenticati. Solo i buoni ritornano, perché solo i buoni saranno ricordati e riportati alla vita.

Una buona vita non è basata sull’abbondanza, il lusso, il piacere, le risate, la gioia e il rilassarsi. Qualunque dolore vi troviate ad affrontare durante le vostre vite è solo un bene, perché vi rende più forti e vi permette di esprimere e mantenere la vostra forza – e se morirete per questo, sarete probabilmente morti con onore e ritornerete comunque alla vita. Qualunque “male” nelle vostre vite non è altro che bene, perché vi rende migliori e vi permette di esprimere e mantenere la vostra virtù – e se morirete per questo, sarete probabilmente morti con onore e ritornerete comunque alla vita. La disarmonia è presente solo per rammentarvi del bisogno dell’armonia, e per assicurarsi che siate pronti a ristabilirla quando ve ne sarà bisogno, o che moriate tentandoci. Una buona vita è quella che volge su verso la grandezza e la forza, attraverso grandinate di avversità; verso l’onore! La morte non è la fine; la morte è solo la somma della vita – tutte le tue azioni onorevoli saranno sommate e mandate avanti alla prossima vita. Voi morite ma il vostro onore può vivere per sempre, ed esso coltiverà anche la grandezza in tutti quelli che staranno attorno a voi.

La terza cosa che veramente dovete capire è che la vita è eterna. Siete parte di un mondo in costante mutamente senza un inizio e senza una fine. Non c’è nessuna “creazione” e non c’è nessun “giorno del giudizio”, solo un’esistenza dinamica nell’eternità, e proprio come cambiano le stagioni in natura, così fa l’uomo nelle sue fasi dell’esistenza. L’inverno è come la rinascita, la primavera la nascita, l’estate la vita e l’autunno la morte. La notte è come la rinascita, la mattina la nascita, il giorno la vita e la sera la morte. L’eclissi lunare è come la rinascita, la luna nuova la nascita, la luna piena la vita e la luna calante la morte. Ogni cosa ruota in modo circolare. Come nella natura così nell’uomo. Come in cielo così sulla Terra.

Petroglifi scandinavi:

 SunWheel11

Fate il meglio di ciò che avete e di ciò per cui potete fare qualcosa. Non preoccupatevi dell’inevitabile. Godetevi l’armonia dell’universo, e combattete anche contro la disarmonia. Vivete per una vita futura sulla Terra, non per un qualche fittizio “Paradiso” in cielo. Vivete per rendere la vostra progenie forte e sana, intelligente e creativa, coraggiosa e onesta, e onorevole di nuovo. Liberatevi del giogo giudaico chiamato “Cristianesimo”.

Arte europea di oltre 40 mila anni fa:

 Bisons in Altiira cave

 Traduzione a cura di Vargr í Véum

Ombre della mente

Post originale di Varg Vikernes

Un tempo ero un appassionato di musica classica che divenne in seguito un fan degli Iron Maiden, un appassionato di thrash metal, un appassionato e musicista di death metal e infine un musicista di black metal. Ciò che mi ha condotto giù per quel sentiero era l’atmosfera malinconica, l’aggressività e l’energia della musica. Mi piace ancora la musica classica e anche gli Iron Maiden, in particolare l’album “Somewhere in Time”, ma il thrash e il death metal hanno perso il loro fascino nel momento in cui ho trovato qualcosa di meglio – nel 1991.

Questo qualcosa di meglio fu chiamato “black metal” da Euronymous, un nome che egli prese da un album dei Venom, ed era qualcosa di totalmente nuovo al tempo; non era originariamente uno stile musicale, ma una rivolta contro la natura commerciale e la mancanza di originalità del death metal. I gruppi del cosiddetto black metal dovevano in teoria essere tutti originali; si supponeva portassero ognuna qualcosa di unico e speciale all’interno della scena. Se non lo facevano non erano “true”; cioè non degni dell’etichetta black metal.

I Darkthrone avevano la loro immagine satanica; Burzum aveva la sua immagine dark fantasy. I Mayhem non avevano nulla di cui vantarsi al tempo, dovevano ancora pubblicare il loro primo vero album (“Deathcrush” era una completa merda) ma avevano Euronymous, così naturalmente erano anch’essi considerati “true”. Gli Immortal non erano “true”, e di conseguenza chiamarono la loro musica “holocaust metal”, per paura di Euronymous e della sua reazione se avessero iniziato a usare l’etichetta black metal.

I Darkthrone e Burzum – gli unici gruppi con un album già pubblicato nel 1992 – ebbero troppo successo però perché questo potesse durare. Come ci si può attendere quando un gruppo ha successo, anche altri gruppi vollero cominciare a suonare questo, al tempo nuovo, stile musicale – e sì, essi lo vedevano come uno stile musicale. Così divenne uno stile musicale, e abbiamo visto arrivare un’orda di gruppi imitatori; gli Emperor, gli Enslaved, i Gorgoroth e anche altri cominciarono a suonare musica molto simile a quella dei Darkthrone e Burzum. In un primo momento Euronymous tentò di fermare tutto ciò, e andò a trovare e minacciare alcuni gruppi per farli fermare, ma naturalmente era senza speranze.

La scena era in fermento, e con il successo di Burzum – legato all’etichetta discografica di Euronymous – Euronymous tutt’a un tratto vide l’opportunità di rendere la sua mal gestita occupazione qualcosa di redditizio, e cominciò a ingaggiare i gruppi imitatori. Per come la vedeva lui si assicurava alleati nella sua “guerra” contro i commerciali gruppi di death metal.

Personalmente non mi piaceva quando altri gruppi imitavano il mio stile musicale, ma piuttosto che arrabbiarmi per questo ho semplicemente fatto qualcosa di nuovo – un’altra volta ancora. Ho registrato l’album “Filosofem” agli inizi del 1993 e fatto ciò che si supponeva dovesse essere un “album anti-black metal”. Volevo mostrare ai gruppi imitatori che non si deve per forza suonare tutti allo stesso modo; si può fare ognuno il proprio. Come ho fatto io.

“Naturalmente” tutto questo fallì miseramente, e tutt’a un tratto i gruppi cominciarono a fare musica proprio come quella di “Filosofem”, e io cedetti…

Ah, ma naturalmente ero uno sciocco; i gruppi non ricalcano la musica degli altri a meno che non la copiano pedissequamente; i gruppi che ci seguivano non erano imitatori. Erano solo dei ragazzi creativi che erano ispirati dalla musica degli altri e che cambiavano e persino miglioravano la musica dalla quale erano ispirati. Piuttosto che sentirmi insultato dovrei essere orgoglioso di aver ispirato altri a fare musica. Per la maggior parte musica molto buona, ne sono sicuro. Non lo so veramente tuttavia; non sono mai stato tanto incosciente da anche solo provare ad ascoltarla. La mia mente era chiusa. Il mio cuore era chiuso.

Una delle ragioni di ciò era anche che con il tempo mi sono reso conto che Burzum non ispirava soltanto gli altri a fare buona musica, era anche usato o piuttosto ab-usato dalle stesse forze che hanno reso il death metal della merda nichilistica. Il movimento black metal divenne allo stesso modo merda nichilistica; tutte le cose sbagliate furono promosse – pesantemente.

Essendo un europeo nel cuore naturalmente non volevo avere parte in tutto questo, così ho ripetutamente espresso il mio disprezzo per tutto ciò. L’idea che i miei sforzi creativi e il mio nome venissero usati per promuovere un movimento nichilista era molto offensiva per me. E naturalmente avevo ragione a sentirmi in quel modo.

A volte faccio cose buone, e talvolta potrebbe venir fuori dalla mia bocca una serie di parole di senso compiuto, ma la maggior parte delle volte sono certamente lo stesso vecchio sciocco che si sentiva insultato quando agli altri piaceva la mia musica nel 1992, così quando ho iniziato a esprimere il mio disprezzo per lo sconvolgimento e la depravazione del black metal nel corso degli anni ho sbagliato nel non rendere chiaro che in realtà non penso male degli individui ai quali piace il cosiddetto black metal. Perché dovrei? Siamo tutti anime perdute in un mondo morente, per così dire, spogliate di tutta la vita spirituale e l’energia dalle società nelle quali viviamo, e abbandonati a trovarci nuova vita spirituale ed energia da soli. Inciampiamo, cadiamo e ci rialziamo, durante il nostro progresso, e il black metal, è in realtà una buona via per la Luce Divina. Se non altro il black metal è stata una via per trovare il vero significato, una direzione positiva e una nuova vita per molti.

Per come la vedo io quelli incantati dall’aggressività, dalla malinconia e/o dall’atmosfera armonica del black metal sono sulla via per diventare migliori, e sono così già migliori del resto, e non voglio che voi percepiate che penso male di voi quando parlo male del black metal di oggi. Non mi piace lo stile di vita del black metal (né di ogni altro tipo di metal), ma ciò non significa che ho qualcosa contro coloro coinvolti in questo stile di vita.

Non suono più musica metal, così naturalmente non dico ciò per ragioni commerciali. Penso solo che abbiamo abbastanza merda nel mondo in cui viviamo così per come è. Non c’è ragione di aggiungerne ancora.

HailaR WôðanaR! HailaR BalduR!

 Traduzione a cura di Vargr í Véum

Front International

Mia moglie ed io eravamo fino a poco tempo fa entrambi membri paganti di Front National. Quando ci è stata chiesta una donazione per la campagna presidenziale di Marine Le Pen abbiamo donato dei soldi, penso 100 euro. Era tutto ciò che potevamo permetterci in quel momento. Quando ci è stato chiesto un supporto maggiore, sotto forma di prestito, abbiamo fatto pure quello. Abbiamo prestato 1500 euro al FN, per aiutare Marine Le Pen e il suo partito, e agendo così abbiamo dovuto posticipare il nostro progetto di costruirci una casa nostra – cosa che facemmo perchè pensavamo che la campagna di Marine Le Pen fosse più importante per il futuro della Francia e dei nostri bambini Francesi di quanto non lo fosse il progetto della nostra casa.

All’inizio di quest’anno sia Marie che io abbiamo deciso di non rinnovare la nostra adesione, per via del corteggiamento di FN con i Sionisti, a causa dei molti nuovi membri Massoni del FN, a causa della strana scelta di Marine Le Pen riguardo al suo comagno e a causa della loro inabilità nel rendere chiare le loro opinioni riguardo ad alcune questioni importanti. Per come la vedavamo noi il FN era stato infiltrato dal nemico ed era perduto come speranza per la Francia.

“Grima Vermilinguo” sta controllando il FN, non “Theoden”.

A questo punto, invece di cercare una soluzione politica ai problemi, abbiamo cominciato a prepararci con maggior serietà al chaos che verrà quando questo ordine mondiale collasserà sotto il peso di tutti i suoi problemi auto-prodotti. Per come si sta dirigendo oggi il FN non è più una speranza per la Francia; FN è solamente una strada alternativa per l’Inferno, per metterla in questo modo. La politica non salverà l’Europa (non ultimo perchè l’intero sistema elettorale è probabilmente una truffa in primo luogo); ma il perfettamente legale survivalismo salverà molti Europei.

Se mi sbaglio, e spero sia così, quelli cha hanno ascoltato il mio avviso non avranno perso nulla. Potranno godere del loro equipaggiamento da campeggio durante i fine settimana e nelle vacanze, potranno ancora mangiare il loro cibo essiccato e potranno ancora continuare a ridurre i costi della loro vita grazie alle loro galline, orti e possibilmente anche altri animali. Puoi solo vincere nel praticare il survivalismo.

Se ho ragione quelle famiglie che hanno ascoltato il mio avviso e hanno sviluppato il survivalismo mi ringrazieranno e aumenteranno notevolmente le loro possibilità di sopravvivere alle crisi che verranno. Se abbastanza famiglie Europee Pagane sopravviveranno potremo ricostruire in fututo l’Europa al di là di quello che accadrà. Nulla sarà perduto se questo accadrà: l’Europa tornerà, come si suppone che dovrebbe essere; stupenda, sana, pulita, verde e Europea.

Puoi tentare la soluzione politica e tuttavia allo stesso tempo prepararti per il peggio, se ti è rimasta qualche speranza che il sistema elettorale nel tup paese funzioni come dovrebbe, ma se tenterai la soluzione politica assicurati almeno di votare solo per partiti fortemente e chiaramente anti-Sionismo, anti-Massonici e anti-Cristiani, con una perfettamente chiara agenda per un’Europa Pagana. Se partiti di questo tipo non esistono nel tuo paese, e ancora credi in una soluzione politica, allora fondane uno tu stesso, o semplicemente non votare. Votare per qualsiasi altra cosa significa votare per il genocidio Europeo. Il loro genocidio è portato avanti su differenti percorsi, nella politica da sinistra a destra e da destra a sinistra, ma è comunque un genocidio. Non ha alcuna importanza. Almeno non votare per coloro che lavorano per la distruzione dell’Europa Nativa! Quando la scelta che hai a disposizione è tra il saltare giù da un precipizio dalla destra o dalla sinistra del precipizio, o andando avanti dritto, allora semplicemente rimani dove sei e non saltare. Scegli di sopravvivere invece. HailaR WôðanaR!

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Il ritmo dell’Universo

Post originale di Varg Vikernes

Generalmente pensiamo ai cambiamenti della natura come cambiamenti, ma per esempio quando le stagioni cambiano esse non lo fanno realmente, perché dopo un po’ di tempo tornano ad essere ciò che erano prima. Quindi in realtà non ci sono stati che piccoli o forse addirittura nessun cambiamento (significativo). Piuttosto che un cambiamento penso dovremmo chiamarlo un ritmo. In un certo senso non ci sono cambiamenti nell’universo, solo ritmi.

Le Ere Glaciali vanno e vengono allo stesso modo; restano per circa 100 mila anni, o forse circa 120 mila, e poi vanno via e lasciano il posto ad un periodo più caldo di circa 10 mila o forse 12 mila anni. Alla lunga non c’è nessun cambiamento anche qui, solo un ritmo. Al momento ci troviamo alla fine di un periodo caldo, e di certo gli scienziati credono che i cambiamenti del clima siano dovuti alle attività umane, ma non lo sono; stiamo entrando in una nuova Era Glaciale, che ricoprirà tutto il Nord Europa con ghiacciai, e i cambiamenti climatici ai quali assistiamo ora non sono altro che un preludio. L’uomo non ha influenza sul clima.

Anche le foreste vanno e vengono; i ghiacciai ripuliscono la terra del Nord Europa, e in seguito quando si ritraggono lasciano pianure che infine torneranno ad essere di nuovo foreste. Allora le foreste cambiano; per esempio le foreste di betulle diventano foreste di querce, e infine foreste di pini. Quindi ritorna l’Era Glaciale, e vediamo l’intero processo ricominciare ancora una volta. Senza nessun cambiamento reale. Ritornerà tutto alla sua forma e al suo stato originali. Niente è realmente cambiato per milioni di anni… In un certo senso siamo prigionieri di un vortice dal quale non possiamo liberarci.

Il cambiamento nel nostro universo è così in realtà solo un ritmo. C’è però un’eccezione alla regola; la vita. Le diverse creature viventi cambiano, a causa della microevoluzione, o cambiano, non perché esse “mutino” come sostenuto dalla molto fallace teoria della macroevoluzione, ma perché si mischiano con altre specie come suggerito da mia moglie, e così occasionalmente danno vita a nuove specie. Nuove forme di vita.

L’umanità è una entità vivente, costituita da tre specie differenti (gli Africani [Homo Sapiens], gli Asiatici [Denisova], e gli Europei [Homo Neanderthalensis]), ognuna costituita da varie sottospecie (alias razze), e ciascuna mischiata più o meno con le altre due. Le moderne specie e razze umane possono essere meglio descritte come errori della natura, nel senso che la loro creazione è frutto del degrado dell’uomo originario. Probabilmente c’era in origine una sola specie umana, ma gli individui di questa specie per alcune ragioni si sono mischiati con delle creature come gli scimpanzé, i gorilla e simili, e successivamente altri esseri umani si sono mischiati con queste creature di nuovo e hanno dato vita a creature più orribili, come Negri e Aborigeni Australiani; cannibali, creature crudeli, stupide, sinistre e distruttive di nessun valore per l’universo. Errori. Scherzi della natura.

Il “Peccato Originale” del quale possiamo leggere nella bibbia, se mai potremmo preoccuparci di perdere il nostro tempo facendo ciò, è più probabilmente un riferimento al mescolamento di specie, a quando l’uomo divino si è mischiato con le creature terrestri, e ha dato vita all’uomo moderno; una creature difettosa, incapace di liberarsi di questo “peccato originale” perché lo porta nel sangue. Il “difetto” è trasmesso alla generazione successiva. Naturalmente nessun “salvatore” né “Dio” può salvarci da questo; solo noi possiamo; attraverso l’eugenetica e abbracciando l’ Ôðalismo, una religione che dà la possibilità di coltivare la nostra parte divina e attenuare il vile in noi.

Forse voi non gradite il termine “religione”, e preferireste una soluzione scientifica? Bene, allora posso dirvi che la scienza oggi è anch’essa una religione, con termini estremamente religiosi come “Il Big Bang”, basato su supposizioni e ignoranti speculazioni umane senza il benché minimo sostegno scientifico, e dove tutto è “troppo difficile per te da capire usando le tue abilità logiche”, ciò significa che ti ritrovi a credere ai magnifici e poderosi “scienziati” (alias preti) capaci di fare questo per te (la maggior parte di loro sono ebrei, ovviamente). Quando falliscono nel farlo creano semplicemente nuove entità e nuovi termini come “materia oscura” ed “energia oscura”, che nessuno può vedere o in alcun modo percepire (un po’ come “Dio”), e quindi usano ciò per colmare le falle delle loro ipotesi e teorie gravemente fallaci e totalmente religiose. Non c’è “scienza” in questo contesto; è solo tutta religione. È tutto basato su credenze, impercettibili entità e le speranze e i desideri dell’uomo – o più spesso; degli ebrei.

No, rimarrò attaccato al mio approccio più onesto, e chiamerò la “mia” soluzione una religione. Certo, questa non è la mia soluzione; non c’è nulla di nuovo in ciò che dico, ripeto solo ciò che è stato detto prima – non di meno anche nell’Antica Grecia – e ciò che è stato dimenticato. Non sono il pittore di magnifiche e meravigliose immagini; sono solo uno dei tanti esseri umani che raccolgono e mettono insieme i frammenti e i pezzi di ciò che è stato disperso da (una sinistra) forza tempo fa; lavoro per restaurare una figura magnifica e meravigliosa immagine che è stata dipinta molto tempo fa da altri. Da Europei divini in un’era a lungo dimenticata. Dai nostri antenati.

Noi stessi siamo le una volta magnifiche statue di un tempo, ma siamo sporchi, rotti e sbiaditi, e abbiamo bisogno di purificazione, riparazioni e nuova vita, di essere riportati alla forma originale. L’Ôðalismo è lo strumento per ripararci. Voi ed io. Non ci pieghiamo e preghiamo gli altri di aiutarci, non preghiamo per l’aiuto di fittizie entità inchiodate ad uno strumento d’esecuzione romano, non ci rilassiamo nell’attesa che la morte ci salvi; noi ci aiutiamo, troviamo forza in noi stessi e vediamo la morte solo come un intervallo nel nostro tentativo di restaurare la Divina Europa qui sul pianeta Terra!

HailaR BalduR! HailaR WôðanaR!

Venere, in disperato bisogno di restauro; le mancano i colori ed entrambe le braccia:

 venus

Traduzione a cura di Vargr í Véum

In casa e fuori

Il primo ministro di Norvegia, il signor Stoltenberg*, è stato presentato dai media in un video come un taxista che discute di politica con individui a caso in Norvegia, perché lui e il suo estremista partito di sinistra, secondo loro “vogliono ascoltare la gente e sentire le loro ragioni”.

*Questo cognome tedesco, polacco e ashkenazi, STOLTENBERG, è un cognome di professione designante un carpentiere. Il nome deriva dalla vecchia parola polacca STOLARZ. Il nome si trova anche sotto le forme di STOLL, STOLARZ, STOLIAR, STOLLER, STOLENSKY, STOLBURG, STOLBERG e STOLTBERG.

Potete leggere di più su questo argomento qui. Utilizzate il traduttore di google se non conoscete il norvegese.

Vecchio poster di propaganda usato dal partito estremista di Stoltenberg. Un partito al governo in Norvegia da oltre 60 anni, dal 1945 (probabilmente perché avevano il monopolio delle telecomunicazioni, sia TV che radio fino alla fine della Guerra Fredda, e possedevano anche la maggior parte dei giornali in Norvegia…).

fane

Rappresentanti della Norvegia Sovietica: capaci di attrarre… be’, almeno dozzine di norvegesi…

røynmo

Se però leggete i giornali francesi potete leggere questa storia, che dice come il signor Stoltenberg e i suoi agenti abbiano reclutato attori per sedersi in un taxi e far finta che parlassero di politica, far finta che le loro preoccupazioni siano le reali preoccupazioni dei norvegesi ecc. Utilizzate il traduttore di google se non conoscete il francese.

Quindi sembrerebbe che l’utilizzo di attori pagati nelle notizie e nella propaganda politica sia stato svelato anche in Norvegia.

Stranamente nessuno dei giornali norvegesi che ho letto ha scritto nulla sulla vicenda, così i norvegesi credono ancora che l’”uomo” che conduce la nave norvegese verso l’abisso stesse realmente parlando con normali passeggeri di taxi norvegesi…

Il libro preferito dalla maggior parte dei vecchi membri del partito di Stoltenberg.

Quotations_from_Chairman_Mao_Tse-Tung_bilingual

Oggi però usano il termine “socialdemocratici” per descrivere se stessi. Giusto…

La Norvegia è completamente sconvolta da questa banda di bugiardi, spesso stranieri, codardi criminali comunisti, ma per fortuna c’è un abisso sconfinato tra loro e le loro politiche genocide e la volontà del popolo. Sto prendendo seriamente in considerazione l’idea di tornare in patria e fondare un degno partito nazionalista in Norvegia… Heil Odin! HailaR WôðanaR!

Un post correlato qui.

Traduzione a cura di Vargr í Véum