Gli Eletti

C’erano molti culti misterici nel Mondo Antico: i candidati affrontavano riversi rituali d’iniziazione, e grazie a ciò venivano elevati al divino. Divenivano illuminati.

greece-oracle-at-delphi-granger

Tutti questi culti si svilupparono da un culto molto più vecchio: il culto dell’orso. Come viene spiegato in questo post, il bisogno di un sistema religioso crebbe drammaticamente quando i Neanderthal Europei (i.e. gli Europei originari) cominciarono a mescolarsi con (l’Africano) homo sapiens, da circa 100.000 in avanti, sebbene il mescolamento avvenisse molto di rado e con un’incidenza molto bassa. Gli effetti avversi di questo mescolamento restavano comunque molti, significanti e drammatici. Quella che era una camminata in salita costante per l’uomo Europeo divenne una pericolosa arrampicata a lato di una ripida scogliera.

Così, il culto di Neanderthal dell’orso cambiò in una religione complessa: il significato originale di quello che era un rito di passaggio nel culto dell’orso divenne un rituale ancor più misterioso con un significato ancora più elusivo. Alla fine, il significato venne completamente perso, e si assistette al sorgere di porcheria assolutamente insignificante come Giudaesimo, Cristianesimo ed Islam.

Il culto dell’orso era significativo, ma in realtà non molto complesso. Mia moglie ne parlerà su atala.fr (quando troverà il tempo…), ma vi posso dire che ha scoperto che tutto gira intorno al fatto che l’orsa entra nella sua tana invernale dopo essere stata impregnata dall’orso, dopodiché – incredibilmente! – in una fase successiva sceglie quali embrioni userà! Poi dà alla luce ai cuccioli scelti in Dicembre: circa al Solstizio d’Inverno, per poi lasciare la tana in Primavera.

Una volta che conoscete questo, tutte le altre religioni diverranno chiare: è da qui che tutte derivano! Questo è tutto ciò a cui girano intorno: un uomo entra nel reame della morte, dove viene scelto da una divinità, egli rinasce nella vigilia di Yule e ritorna dal reame della morte in Primavera! Horus. Baldr. Mithra. Chi vuoi: se è una religione corretta deriva da questo culto Neanderthal dell’orso!

tablemarchand01_580

Oggi possiamo sentire il bisogno di armonia interiore, perché una volta ce l’avevamo, e ce ne ricordiamo ancora, ma siamo incapaci di raggiungerla, perché il mescolamento della specie ci ha lasciato azzoppati su così tanti aspetti. La religione Europea pre-Cristiana descritta in così tanti post su questo blog è lo strumento che può ripararci. La Religione Europea può aggiustare ciò che è stato rotto. Col tempo.

skald

Oggi l’umanità è terribilmente in pericolo, e si sta gettando volontariamente nell’abisso, nell’auto-distruzione e nell’oblio. Forse questa può essere una buona cosa: L’uomo danneggiato si rimuove dalla faccia della Terra – e quelli che rimangono sono solo quelli tra noi hanno le possibilità per diventare migliori: quei pochi che non si getteranno volontariamente nell’abisso. Quei pochi che lottano per diventare migliori.

wpe7c33f35

Quando un maremoto è in arrivo, puoi sempre cercare di combatterlo, ma fallirai. L’unica cosa che puoi fare è allontanartene, spostandosi su un terreno più elevato e lasciare che tutti quelli che si trovano nel raggio d’azione delle onde vengano lavati via e portati via dal mare. Non disperare: sei in salvo fintanto che ti levi dalla strada [NdT – il raggio d’azione delle onde] e ti assicuri che tu e la tua stirpe possiate sopravvivervi, sulle colline e sulle montagne. La perdita degli altri non è una vera perdita: questo è il modo in cui Madre Natura rimuove lo sporco dalle sue spalle: spazzandola via. Con facilità, nulla più. Non piangere per loro! L’umanità sarà una specie migliore quando le creature più danneggiate tra di noi se ne saranno andate. Gioite!

Il maremoto sta per giungere. Esso è visibile solo agli occhi di chi lo vuole vedere, e a coloro che sono in grado di capirne la natura, e ad essi io devo dire: correte sulle colline! Sopravvivete! La vostra sopravvivenza è la sopravvivenza dell’uomo Europeo, ed è questo che a noi – Europei – serve.

Quando il mondo avrà passato il così tanto necessario periodo di cambiamento, potrai discendere dalla tua fortezza sulla collina o  rifugio di montagna e costruire un nuovo mondo. Non sulle rovine di quello vecchio e marcio, ma sulle rovine al di sotto delle rovine del mondo vecchio e marcio: le rovine che i padroni del mondo marcio cercarono di coprire e nascondere con i loro grotteschi e sinistri templi Satanici. Sopravvivi, e preparati a costruire una nuova Europa su delle fondamenta Europee. HailaR WôðanaR!

Traduzione a cura di Marco Prandini

Advertisements

Dea Vergine

Nel rituale Europeo d’iniziazione il candidato viaggia nel mondo dei morti, il tumulo sepolcrale, e lì incontra una donna, vestita come un orso (una vera valkyrja): quando egli lascia il sepolcro è rinato, con un hamingja.

La donna che riveste il ruolo dell’orsa era un’ex Regina di Maggio, ciò significa che ella era di fatto una vergine. Così, il candidato neo-nato (ri-nato) era realmente (simbolicamente) partorito da una vergine. Gli iniziati Europei quindi erano tutti nati da delle vergini…

L’idea che Gesù nacque da una vergine non è, ovviamente, un’affermazione originale nel Cristianesimo. Questa setta Ebrea adottò poco dopo l’idea al fine di far credere agli Europei che il loro leader, il criminale Ebreo Gesù, fosse un iniziato e fosse un vero essere umano.

Il padre di Gesù si dice fosse Dio (i.e. il Dio Del Cielo), il quale impregnò la madre vergine sottoforma di uno “spirito santo”, ma anche questo naturalmente è un malinterpretazione del rito Pagano, dove il candidato non è generato dagli spiriti dei morti, ma diventa uno degli spiriti dei morti, divenendo parte del suo hamingja.

L’idea più comune all’epoca in Europa (nell’Antichità Classica) era che il candidato era rinato non solo come l’onorevole defunto, ma come un antenato defunto (e ovviamente ancora onorevole) – e non di rado come suo padre. Egli, in questo caso, sarebbe stato il suo stesso padre, rinato.

Gli Europei, in questo contesto, erano divisi in due gruppi: coloro che erano stati iniziati e chi no. Ci si riferiva a quest’ultimo gruppo come di semplici bambini, e ovviamente molti di loro lo erano. I bambini Europei dovevano molto presto passare attraverso questi rituali tutti gli anni – il festival di Halloween e il festival di Yule ed infine la rinascita a Ragnarôk (l’equivalente della nostra Vigilia dell’Anno Nuovo) – e non sarebbero diventati veri uomini finché non li avrebbero superati con successo: finché non avrebbero avuto il fegato di affrontare gli orrori del sepolcro, finché non avrebbero avuto la testa per risolvere gli enigmi, e così via. Alcuni ce la facevano quando ancora molto giovani, ma altri dovevano aspettare fino all’adolescenza, e se uno non fosse mai riuscito a superare questi rituali non sarebbe stato accettato come un vero essere umano, come un vero membro della società, ed eventualmente sarebbe morto per mancanza di supporto o quanto meno non gli sarebbe stato concesso di procreare.

Il “Salvatore” che gli Ebrei (i.e. i Primi Cristiani) presentarono agli Europei fu un personaggio Medio Orientale, un Ebreo, quindi chiaramente non aveva affrontato alcuno di questi rituali Europei. Egli non venne accettato dagli Europei, fino a quando gli Ebrei ovviamente cambiarono la storia presentandola come se egli fosse di fatti un vero uomo. Egli aveva affrontato, a detta loro, lo stesso rituale Europeo d’iniziazione.

Ovviamente la bibbia non c’ha capito niente: porta con sè chiare prove di essere stata scritta da individui a conoscenza dei rituali Europei soltanto dall’esterno, e quindi non ha alcun senso. La madre vergine non viene descritta come una sacerdotessa che insegna dei versi segreti ai candidati in una camera sacra sotto la superficie della Terra, ma viene descritta come la loro vera madre. Tutto ciò è ovviamente ridicolo! Ma che altro possiamo aspettarci? Cosa ne potevano sapere dopo tutto? Erano Ebrei! Anche lo “spirito santo” non ha alcun senso: non capirono l’idea che ci fossero degli elfi a vivere nel tumulo sepolcrale, o che questi fossero realmente gli spiriti degli onorevoli defunti, così vennero trasformati in uno “spirito santo” che impregna la madre reale. Gli onorevoli defunti quando erano in vita sono stati realmente degli dèi, alcuni di loro probabilmente il Dio Del Cielo, e anche ciò finì per mischiarsi in questa bizzarra truffa Ebrea, e così “lo spirito santo” venne inviato dal Dio Del Cielo ad impregnare la madre…

Anche girando la cosa, come fanno alcuni Europei illusi, in un disperato tentativo di far sì che il Cristianesimo sembri Europeo, possiamo dire che Gesù fosse veramente un Europeo, che aveva affrontato il rituale d’iniziazione, e venne successivamente abusato da questi sinistri “Primi Cristiani” per creare un nuovo tipo di culto in Europa, ma… se questo fosse il caso, allora ognuno di noi realizzerebbe che il personaggio di Gesù non era nulla di speciale. Era soltanto un altro uomo Europeo, un vero uomo come quasi tutti gli altri in Europa, un uomo che – come praticamente la maggior parte di altri adulti Europei – aveva affrontato con successo i rituali Pagani d’iniziazione.

Ciò che i Cristiani in Europa dovrebbero realizzare è che l’immagine positiva di Gesù e del Cristianesimo sono creati per schiavizzarci, per distruggere la nostra cultura, per distruggere la nostra razza, un processo che cominciò perché il “popolo eletto” (una razza imbastardita composta da un sospettosamente alto numero di noti assassini di massa, omicidi seriali, assassini, schiavisti, stupratori, pazzi, molestatori di bambini, pedofili, bugiardi di professione e prostitute [alias attori], presta-danaro e altra feccia assoluta) vuole dominare il mondo e ha capito che noi – Europa – siamo in mezzo alla loro strada.

Non c’è neanche bisogno che guardi “I Protocolli” per trovare le prove dei loro piani per distruggere tutti gli altri. Ciò che segue è preso dalla bibbia:

Deuteronomio 7:5

Ma voi vi comporterete con loro così: demolirete i loro altari, spezzerete le loro stele, taglierete i loro pali sacri, brucerete nel fuoco i loro idoli.

Deuteronomio 12:3

Demolirete i loro altari, spezzerete le loro stele, taglierete i loro pali sacri, brucerete nel fuoco le statue dei loro dèi e cancellerete il loro nome da quei luoghi.

Deuteronomio 11:23

il Signore scaccerà dinanzi a voi tutte quelle nazioni e voi v’impadronirete di nazioni più grandi e più potenti di voi.

Noi siamo in mezzo alla loro strada, ma siamo più forti di loro, per questo non possono distruggerci usando la forza bruta. Hanno da affinare la loro astuzia e i loro strumenti d’inganno, così come Cristianesimo, Comunismo, Femminismo, Liberalismo e così via, per portare a termine i loro sinistri obiettivi. Abbracciando qualunque di questi strumenti, o qualunque loro aspetto, come l’insignificante personaggio di Gesù, li si aiuta nella distruzione dell’Europa che stanno compiendo. L’Europa è Pagana. L’Europa è sempre stata Pagana. L’Europa sarà sempre Pagana, perché il Paganesimo è l’Europa, e l’Europa è il Paganesimo. Se essi riescono a distruggere uno, distruggeranno anche l’altro. Anche i Cristiani (i.e. Ebrei artificiali) dovrebbero realizzarlo, e riclassificare le proprie priorità. Sei un Ebreo o un Europeo? Non puoi essere entrambi.

Noi siamo in mezzo alla loro strada. Manteniamo terreno: scapperanno a nascondersi alla sola vista delle nostre mura di scudi. HailaR WôðanaR!

Altri post correlati qui  e qui e qui e qui !

HHHHH

Traduzione a cura di Marco Prandini

Waltzing WargaR V (Il Risultato del Caso di Espulsione)

Prima di tutto desidero ringraziare tutti quelli che mi hanno supportato in questo caso, sia quelli che hanno effettuato delle donazioni di modo che potessi permettermi il processo, e quelli che erano presenti lì con me, fisicamente o con lo spirito.

Come alcuni di voi sapranno, il ministero degli interni in Francia voleva espellermi dalla Francia, ovviamente per nascondere i crimini già da loro commessi nei confronti della mia famiglia: buttarci fuori ci renderebbe molto difficile far sì che il sistema giudiziario in Francia scopra questi crimini. Sebbene non penso che il sistema politico in Francia, apparentemente, funzioni come si deve, così come in molti altri paesi Europei aggiungerei (nulla di speciale per quanto riguarda la Francia in questo contesto), il sistema giudiziari in Francia sembra funzionare come si deve. Almeno per adesso (…), e, immagino, nonostante il degrado che sembra provenire dalla leadeship politica. (“Il pesce marcisce dalla testa”).

Non dovrebbe destare alcuna sorpresa in voi il fatto che la commissione in Brive la Gaillarde si sia pronunciata a mio favore. Tutti quelli lì presenti quel giorno probabilmente già sapevano che sarebbe stato questo il risultato. Posso anche aggiungere che sono giunti a questa conclusione, senza alcun ritardo, il giorno stesso in cui eravamo lì: il 10 di Settembre. Diversamente da quanto  dice la stampa, non c’era nulla che suggerisse la mia espulsione, quindi perché indugiare?

In merito ai miei trascorsi criminali dicono: “E’ un fatto costante quello che il Sig. Kristian VIKERNES non sia mai stato condannato per nessun motivo in Francia“. Sono qui dal Febbraio 2010, quindi, se fossi un criminale sono sicuro che la Francia lo saprebbe ormai. (Testo originale: “il est constant que Monsieur Kristian VIKERNES n’a fait l’objet d’aucune condamnation pénale en France”.)

In merito al mio lavoro di promozione di ideali Europei pre-Cristiani, e al tentativo del ministero dell’interno di bollare tutto ciò come “neo-Nazismo”, “razzismo” ed “anti-Semitismo” dicono che: “Considerato che, anche se egli sa di esprimersi su un blog con lo scopo di promuovere la cultura Europea pre-Cristiana, nega la natura razzista e neo-Nazista di tali espressioni, nel senso che tali espressioni [usate dal ministero dell’interno come prova] sono traduzioni inaffidabili  non fatte da lui e che sono prese fuori dal contesto“. (Testo originale: “Considérant que s’il l’intéressé reconnaît tenir des propos sur un blog visant à promouvoir la culture européenne pré-chrétienne, il conteste le caractère racial et néo-nazi des propos estimant que la traduction proposée n’est pas fiable et qu’il ne s’agit que d’extraits, non inscrits dans leur contexte.”)

In merito al mio “survivalismo” dicono che: “questo stile di vita non è una minaccia e non entra in conflitto con l’ordine sociale.” (Testo originale:“ce mode de vie n’est pas en soi constitutif d’une infraction, ni d’une attitude menaçante pour l’ordre social”.)

La loro conclusione è: “Considerando tutto quanto detto fin’ora, la suggerita decisione d’espulsione non è in alcun modo necessaria per la sicurezza dello Stato o per la pubblica sicurezza, e che nessun elemento in questo caso risulta caratteristico di una minaccia effettiva, attuale e sufficientemente grave per uno degli interessi fondamentali della collettività.” Testo originale: “Considérant qu’il résulte de l’ensemble de ce qui précède que la mesure d’expulsion projetée ne répond à aucune nécessité impérieuse pour la sûcreté de ‘Etat ou la sécuritè publique et qu’aucun élément du dossier ne caractérise un comportement personnel représentant une menace réelle, actuelle et suffisamment grave pour un intérêt fondamental de la société.”)

“Basandosi su quanto summenzionato la commissione si pronuncia contro l’espulsione del Sig. Kristian VIKERNES.” Testo originale: “Considérant que par suite, la commission émet un avis défavorable à l’expulsion de Monsieur Kristian VIKERNES.”)

Questo potrebbe comunque non fermare il Sig. Valls dall’espellermi, ma assicurerà con buona intensità che se decidessi di appellarmi al sistema giudiziario (e ovviamente lo farò) essi annulleranno la sua decisione e mi permetteranno di ritornare. Non vi è alcuna ragione per espellermi, ed ora il sistema giudiziario in Francia si è espresso alla stessa maniera. HailaR Furasitan! HailaR WôðanaR!

PS. Poiché il mio cosiddetto passato criminale viene tirato in ballo di volta in volta, aggiungo che il sistema politico in Norvegia è marcio fino al midollo, così come il sistema politico in tutte le altre nazioni Europee, ma diversamente dalla Francia, anche il sistema giudiziario Norvegese è marcio fino al midollo. Gli Europei dell’Est che arrivano in Norvegia ed entrano in conflitto con la legge dicono tutti la stessa cosa. Questi Europei dell’Est sono davvero dei criminali professionisti, e girano l’Europa per rapinarci, ma mi hanno detto che il sistema giudiziario in Germania funzionava: il sistema ha effettivamente bisogno di prove per condannarti. Mi hanno anche detto che il sistema giudiziario in Francia funzionava: il sistema ha effettivamente bisogno di prove per condannarti. Il sistema giudiziario in Norvegia, d’altro canto, è proprio come il sistema giudiziario dell’Unione Sovietica: ti condannano non perché abbiano delle prove, ma perché pensano che tu sia colpevole. Loro vogliono condannarti, e quindi lo fanno.
La mia esperienza con il sistema così detto “giudiziario” in Norvegia è molto negativa. Nel mio caso, hanno fatto sì che dei testimoni dicessero falsa testimonianza contro di me, e mi condannarono solo su tale base. Non c’erano altre prove di alcun tipo! Una persona sola ha affermato di essere stata accompagnata da me in ogni caso di incendio doloso: e chiaramente tutte queste persone erano amici della persona che ho ucciso, e gli venne inoltre promessa (dalla KRIPOS, la “polizia criminale”) una punizione più indulgente se avessero detto falsa testimonianza contro di me. Nel 1988 Bård G. Eithun confermò pure tutto ciò alla corte, sotto giuramento. Gli altri testimoni si rifiutarono di dire qualsiasi cosa, oppure semplicemente non si sono presentati (e deduco che fosse questo il caso perché avevano ormai avuto il tempo di meditare sulle proprie azioni pietose). Quindi, non c’era nessuna prova fisica, eppure fui condannato – di nuovo – e per gli stessi crimini, a pagare circa 40 milioni di NOK a compensazione degli incendi, in aggiunta ai 21 anni da trascorrere in prigione assegnatimi nel 1994, quando venni condannato la prima volta.
Il caso di “omicidio” non fu chiaramente diverso, e il mio tentativo di salvarmi la vita divenne un “omicidio premeditato” portato a termine in una “maniera brutale”. Il fatto che colui che ho ucciso abbia pianificato di torturarmi a morte fu completamente ignorato (anche dai media…). Secondo loro non ebbi alcun motivo comprensibile per ucciderlo, così affermarono, e i media si inventarono persino delle storie circa una “lotta per il potere” nel Black Metal underground (di cui all’epoca io nemmeno facevo parte…). Anche se avessi pianificato di ucciderlo a Oslo quel giorno, il fatto che egli abbia pianificato di torturami a morte sarebbe stato almeno da prendere in considerazione come possibile motivo, e chiaramente sarebbe stato un fattore positivo per me, ma no: non ebbi “nessun qualsivoglia valido motivo” per “ammazzare brutalmente” quel “povero” (auto-proclamato adoratore del diavolo) Øystein Aarseth.
Una sentenza di 21 anni in Norvegia significa che devi servire 12 anni in prigione, e successivamente verresti automaticamente rilasciato, con un periodo di detenzione di 9 anni in sospeso sul tuo conto in caso avessi commesso nuovamente qualcosa di simile. Quindi in pratica mi dettero 12 anni come periodo di detenzione. Ora, nel 2001 è stata fatta una nuova legge in cui si affermava che se ti è stato dato un periodo di detenzione di 21 anni, avresti invece servito 14 anni in prigione, e incredibilmente hanno reso questa nuova legge retroattiva. Questo ovviamente viola non solo la costituzione Norvegese, ma anche la legge internazionale. Ora, non l’hanno resa retroattiva come regola generale: l’hanno resa retroattiva soltanto il relazione al mio caso. Per esempio, un Iracheno, che stuprò e uccise una ragazzina Norvegese ad Oslo nel 1992, che fu condannato a 21 anni, fu rilasciato dopo 12, nel 2004, in quanto, secondo la legge e la giustizia “Norvegese” poteva, ma “ovviamente” io no. Io – a differenza di tutti gli altri criminali che ricevettero una simile condanna in Norvegia prima del 2001 – dovevo servire invece 14 anni. Quindi mi diedero altri 2 anni da trascorrere in prigione soltanto perché avevano reso questa legge retroattiva. Una volta che servì questi 14 anni e chiesi di essere rilasciato, loro – e non sto scherzando – improvvisamente trovarono che non ero stato preparato per un rilascio… Non ero pronto per la libertà, dissero. La ragione di tutto ciò fu che io adesso (a causa dei loro crimini) avevo trascorso così tanto tempo in prigione… (ma che c***o?!) E così trascorsi altri 2 anni in prigione per essere “preparato” alla libertà (che in pratica non significa assolutamente niente: continui solo a servire come facevi prima). Così, quelli che dovevano essere 12 anni sono diventati 16, senza un qualsivoglia valido motivo.
Naturalmente, nel frattempo, la stampa Ebrea in Norvegia continuò a diffondere bugie, continuando la loro calunnia e la loro campagna per demonizzarmi, ma alla fine anche alcuni di loro cominciarono a domandarsi cosa avevano fatto i criminali che governano la Norvegia, e fu probabilmente a causa di alcuni giornali in Norvegia che cominciarono a raccontare piccoli pezzi di verità in quel contesto che il dipartimento di giustizia (i.e. politici a Oslo), dopo accesi dibattiti e solo con un minimo supporto in mio favore decise di rilasciarmi nel 2009. Lo hanno fatto perché hanno praticamente dovuto.

Quindi, perché tutto ciò è successo a me? Perché io – all’età di 19 anni (!) – ho parlato contro la Massoneria, il Cristianesimo, il Comunismo, il Femminismo, il multiculturalismo e altre influenze Ebree in Norvegia, e – forse cosa più importante – perché promuovevo vera cultura Europea: la religione dell’Europa pre-Cristiana. Oggi potrete anche obbiettare dicendo che all’epoca non ero l’individuo più ben informato  o che parla come si deve, e che ero prima di tutto molto bravo a provocarli, ma ciononostante: quello fu il mio vero “crimine”! Desideravo un ritorno ai sistemi di credenza pre-Cristiani, e sì: per loro i veri Ebrei e quelli artificiali – questa è un’enorme minaccia, ed infatti la più grande minaccia di tutte, perché Ôðinn è nel nostro sangue, per così dire, e quando mostrato agli Europei egli può tornare in meno d’un batter d’occhio, e se così fosse tutto il loro lavoro cadrebbe in rovina, e l’Europa prevarrebbe.

criminal-justice-system-1372884734-8899

Ôðinn – lo spirito d’Europa – è come brace sotto le ceneri, che sogna di diventare nuovamente un fuoco imponente, illuminando e scaldando il mondo: tutto ciò che ti serve per ravvivarlo è aggiungere qualche rametto secco e dei ceppi di legno.

Traduzione a cura di Marco Prandini

Celti & Britanni II

La seconda parte dell’eccellente documentario a proposito della Britannia prima di Cristo. Della prima parte se ne è discusso brevemente qui.

Il documentario si incentra molto su quanto fosse speciale la cultura Britannica, ma devo porre enfasi sul fatto che è in realtà quasi identica a tutte le altre culture native Europee. Ha una tinta particolare, così come tutte le culture Europee, ma è lo stesso colore, per così dire. Anche la cultura Romana era così, prima di venire corrotta dal mescolamento razziale ed altre influenze Afro-Asiatiche.

Il mio libro Sorcery and Religion in Ancient Scandinavia tratta dello stesso soggetto, e sebbene si focalizzi prevalentemente sulla parte Scandinava d’Europa, coloro che l’hanno letto riconosceranno tutti gli importanti elementi menzionati in questo documentario.

NB! Il nome Gallo-Britannico druid [druido – NdT] (“quercia”, in origine solamente “albero”) di cui si discute in questo documentario è un titolo ed un nome per i re divini preistorici (=alti sacerdoti) d’Europa. Si trovavano per tutta Europa, non solo in Britannia o in Gallia, anche se altrove erano chiaramente chiamati con nomi diversi. Il nome corrispondente Scandinavo è drôttinn (“sovrano”, “governante”, “dominatore”).

Moneta con l’immagine di un sovrano Europeo con dei tratti facciali da Neanderthal. Proveniente dall’Antichità Classica.

rrc-448-2-obverse

Titoli religiosi Gallo-Britannici: Druido (alto sacerdote), Vate (sacerdote) e Bardo (sacerdote viaggiatore).

Titoli religiosi (maschili) Scandinavi: Drôttinn (alto sacerdote), Gôði (sacerdote) (sacerdote) e Skâld (sacerdote viaggiatore).

Titoli religiosi (femminili) Scandinavi: Drôttning (alta sacerdotessa), Gyðja (sacerdotessa) e Skâldmær (sacerdotessa viaggiatrice)

Alto sacerdote = dio-re (impersonante Tyr/Il Dio Del Cielo)

Sacerdote = dio (impersonante un dio)

Sacerdote viaggiatore = ex-sacerdote che viaggia in giro come insegnante di mitologia (=storia)

Alta sacerdotessa = dea-regina (impersonante Erþo/La Dea Della Terra)

Sacerdotessa = dea (impersonante una dea)

Sacerdotessa viaggiatrice = ex-sacerdotessa che viaggia in giro come insegnante di mitologia (=storia).

woodhenge_recon

I trovatori del Medio Evo erano realmente degli sköld (=forma plurale di skâld), che continuavano a mantenere in vita la sapienza Europea.

L’Europa Neanderthaliana è il nostro tronco e le nostre radici, le Antiche tribù d’Europa i rami e i popoli moderni le foglie. HailaR WôðanaR! 

lake_nemi_1831

Traduzione a cura di Marco Prandini

Celti & Britanni

Come alcuni fan vecchio-stile di Burzum si ricorderanno, molte volte, nella mia carriera, ho parlato di come no ci sia una cosa come un popolo “Celtico”. La diffusione della cosiddetta cultura “Celtica” non si riferiva a una tribù Europea che si espandeva alle spese di altre: la diffusione della cultura Celtica fu la diffusione di una certa moda, di un certo stile [NdT – fashion], come l’utilizzo di tale, piuttosto che di tal’altro, particolare tipo di spada e armatura. Prendevo la Microsoft come esempio per dimostrare quanto ridicola la storia ufficiale sia in questo contesto, e dicevo che, proprio come la diffusione dei prodotti della Microsoft per tutto il globo non significava che gli Americani stavano espandendo il loro territorio e prendendo il controllo del mondo intero, la diffusione dell’arte “Celtica” nell’Europa Antica non significava che una popolazione “Celtica” stava espandendo il suo territorio e prendendo il controllo di gran parte dell’Europa.

images-3

Lo stesso, comunque, vale chiaramente in relazione alle altre “invasioni storiche” d’Europa, come quella per mano degli “Indo-Europei” e del “popolo dell’Ascia da Guerra”.

È quindi stato un piacere per me guardare questo documentario:

Apparentemente, la storia ufficiale è in corso di riscrittura in questo contesto, o forse, in questo film, hanno semplicemente intervistato un raro esempio di brillantezza nei ranghi degli storici.

Notate inoltre come gli internazionalisti dell’Impero Romano causarono la quasi totale distruzione della cultura Nativa Britannica. L’internazionalismo è sempre stato distruttivo, e lo è ancora. HailaR WôðanaR!

174gh5

Traduzione a cura di Marco Prandini

Il Bambino Divino Svelato

Il bambino divino è un concetto ben noto sin dall’Antichità pre-Cristiana. Al fine di ingannare gli Europei per fargli accettare il Cristianesimo, i Primi Cristiani adottarono anch’essi questo concetto, in quanto così essenziale per la comprensione Europea della vita.

Affinché il bambino divenisse divino, il padre doveva prima morire: poi il figlio viaggiava nel reame della morte e trascorreva del tempo con la madre divina all’interno del sepolcro. Ecco quindi che veniva iniziato e successivamente era rinato: era diventato divino! Diventava egli stesso il  padre divino.

Tale iniziazione è descritta in dettaglio in un’altra parte di questo blog, quindi non la ripeterò anche qui, ed essa è la quintessenza del Paganesimo Europeo: la coltivazione dell’onore, e dell’uomo onorevole. Tu non sei un vero uomo, non sei elevato fino al divino fintanto che non sei stato scelto dagli onorevoli defunti per rinascere come uno di loro.

Così, i bambini Europei del passato non avevano un nome vero e proprio. Venivano spesso chiamati solamente “Corvo”, “Orso”, “Volpe”, “Lince” o col nome di altri animali. Dovevano entrare nel regno dei morti (i.e. il tumulo sepolcrale, o la grotta sepolcrale) e risolvere gli enigmi posti dalla Valkyrja (“colei che sceglie i caduti”. Dopo di che, sarebbero rinati con il nome dell’onorevole defunto che avevano scelto. Con il tempo l’onore non era l’unica cosa utilizzata dai morti per attrarre i bambini: i morti erano anche sepolti con tutte le loro ricchezze, con la speranza di venir scelti da uno dei bambini. I bambini avrebbero preso tali oggetti dal sepolcro e li avrebbero riportati fuori, poiché sarebbero diventati di loro proprietà (ma prima li consegnavano a [un uomo che impersonava] Heimdallr/Crono/Saturno per tenerli al sicuro fino alla vigilia di Yule). Ciò non era visto come un depredare i sepolcri: essi stavano per rinascere come le persone nel sepolcro, quindi ciò di cui si impossessavano in realtà erano le loro proprietà, reclamate a pieno diritto.

(Sì, ci furono molte poche “razzie di sepolcri” nell’Antichità: la maggior parte delle volte i tumuli sepolcrali venivano impiegati come si doveva. Così lì non è rimasto più niente: chi vi era sepolto era rinato…)

Il bambino rinato era un bambino divino, ora costituente parte di un hamingja. I bambini rinati facevano ritorno dalla tomba il 25° giorno di quello che per noi sarebbe Dicembre, e coloro i quali erano riusciti nella loro iniziazione ricevevano i loro regali (i.e. gli oggetti e le ricchezze prese dal sepolcro). Quelli che fallivano ricevevano solamente delle ceneri dalla tomba (ed Heimdallr avrebbe quindi riposto gli oggetti all’entrata del sepolcro, da dove sono stati raccolti1).

1E nel caso in cui ve lo stiate chiedendo: ritrovamenti archeologici supportano tale affermazione. Sono state rinvenute molti sepolcri con gli oggetti di valore posti proprio dentro all’entrata.

Il dio che dava loro questi regali, Heimdallr, si sappia viva al Polo Nord, e che la renna è il suo animale sacro, il pino il suo albero sacro, e il suo udito è talmente eccezionale che riesce a sentire la lana crescere sulle pecore, e la sua vista così straordinaria che riesce a vedere l’erba crescere. È la divinità legata al concetto: “Raccogli ciò che semini”. Ad oggi la conosciamo meglio come “Santa Claus”, ma lo si è sempre chiamato semplicemente “Il Dio Bianco”.

694px-bronsplc3a5t_pressbleck_c3b6land_vendeltid

Col tempo, verso il V secolo penso, e solo dopo molti anni di conflitto interno, con molti papi schieratisi contro questo, i Cristiani cominciarono naturalmente ad utilizzare anche questa parte di religione Europea, ed affermarono che il loro “salvatore” immaginario fosse nato il 25° giorno di Dicembre. Heimdallr fu rimpiazzato da un santo Greco, che viveva in quella che oggi è la Turchia. San Nicola.

Il bambino divino ha onore, ha hamingja, e di conseguenza vita eterna. Ogni volta che muore, rinascerà. Una volta rinato, cessa di essere un essere umano, diventano invece una divinità. Il suo mondo è divino, poiché egli lo è. Così, egli risiede in “Cielo” [Heaven – NdT]. Questa è l’origine della “salvazione” e della “vita eterna in Cielo” offerta dal Gesù fraudolento della bibbia

Il Cristianesimo è una religione pietosa, senza significato e totalmente priva di valore. L’unico motivo per cui attrae così tanti in Europa è perché sembra che possegga così tante verità: ed è così, perché ha rubato e incorporato in se stessa così tanto della religione Europea. Ma no possiede alcuna verità: il buon simbolismo, i buoni concetti sono tutti lì, ma il tutto è vuoto e privo di qualsiasi significato. Si sono mangiati tutto quanto, ma non sono riusciti a digerire completamente ciò che hanno ingurgitato. Il Cristianesimo, care signore e cari signori, non è altro che una truffa.

A quei poveri individui che sono stati ingannati dall’Ebraico borbottio senza senso che chiamano Cristianesimo, posso dire che tutto ciò che cercate, tutto ciò a cui tenete, tutto ciò che desiderate e abbracciate è presente nella religione Europea. È una religione fatta dai nostri antenati, per loro stessi, ma anche per noi.

Molti di noi sono loro – siamo rinati con un hamingja – ma il resto dei nostri antenati sta ancora aspettando di rinascere. Vedete, la maggior parte degli uomini, al giorno d’oggi, non ha una profonda conoscenza praticamente di nulla. Non sono mai stati iniziati, sia per caso che volontariamente, quindi non hanno una direzione, non uno scopo e non un significato della vita. Solamente vagano in giro senza meta, senza nemmeno sapere cosa stanno cercando: diventano facilmente delle prede delle falsità e dei nostri nemici.

Osserva le tue radici, e troverai tutto quanto. La verità è nel tuo sangue. Cioè, ovviamente, se è ancora Europeo

HailaR BalðuR!

Post correlato qui.

osiris_isis_horus

Traduzione a cura di Marco Prandini

La Dea Svelata

La religione Europea non è una religione monoteistica: il Dio Del Cielo è tutte le divinità Celestiali racchiuse in un unico concetto di divinità. Similmente, la Dea Della Terra è tutte le divinità Terrestri racchiuse in un unico concetto di divinità: ella è tutte le divinità della terra, del mare, del ghiaccio, dell’acqua, delle piante, degli alberi, degli animali et cetera. Essi hanno qualità sia maschili che femminili.

L’Evoluzione dello scandinavo Jôrð (Inglese: Earth [Terra – NdT])

Norvegese: Jord

Norreno: Jôrð

Proto-Nordico: Erþo 

isis-horus-to-mary-jesus

Nel Cristianesimo l’Europea Dea Della Terra è stata adottata come concetto, ma è stata ridotta ad essere la madre umana della divinità. Nella religione Europea essa non è meno importante del Dio Del Cielo: sono uguali come valore, ma diversi l’uno dall’altra, come lo sono l’uomo e la donna. Sono una coppia, e come sappiamo una coppia è necessaria per produrre un bambino (=la vita eterna). Egli è la luce che benedice, calore e pioggia dal Cielo, ed essa è la bellezza e la salute della Terra. Insieme danno all’uomo tutto ciò di cui necessita: la luce del Sole (e il calore), pioggia e buona salute (=bellezza), e non ultimo: dei bambini

HailaR Erþo!

ami_-_isis-persephone

gaia1

Traduzione a cura di Marco Prandini

Dio Svelato

Il termine “Dio” è Deus in Latino, dal Vecchio Latino Divus. Questo è in realtà solo un nome per la divinità a noi meglio nota come Giove, e dall’Antica Grecia come Zeus, dall’Antica Scandinavia come *Tîwaz e dal Sanscrito come Dyaus. Tutti questi nomi derivano dal proto-Indo-Europeo *Dyeus/*Diwus.

L’evoluzione dello Scandinavo Tyr:

Norvegese: Tyr

Norreno Tyr (pl. Tivar)

Recente proto-Nordico: *TîwaR

Vecchio proto-Nordico: *Tîwaz (=il nome usato in Scandinavia nell’Antichità Classica)

Proto-Indo-Europeo: *Dyeus/*Diwus

Il significato della parola è diventato “cielo”, ma il significato originale è “raggi (celestiali)”: si riferisce alle molte fonti luminose nel nostro firmamento che ci mandano raggi di luce: il Sole e la Luna così come milioni di stelle. *Diwus è un Dio Del Cielo. Il Dio Del Cielo.

Come parte di questo Dio Del Cielo troverete molte altre divinità: divinità del Sole, della Luna, del Fulmine, del Tuono, del Giorno, della Notte, dell’Alba, della Stregoneria, della Guerra, dello Spirito, e via dicendo. Derivano tutte dal Dio Del Cielo, e sono parte di esso.

Cari Europei Cristiani: questo è il nostro Dio. Se desiderate pregare e divenire seguaci di un Dio Del Cielo, per favore, siatelo almeno del nostro Dio Del Cielo, e non di qualche demiurgo Ebraico dal deserto. HailaR TîwaR!

Il Dio Del Cielo!

zeus_pompei

P.S. Se ancora credete che i nostri antenati credevano che la Terra fosse piatta, per favore, date un’occhiata al globo che rappresenta la Terra su questo affresco di Prompei (distrutto nel 79)! La Terra piatta non viene comunemente rappresentata come un globo

Traduzione a cura di Marco Prandini

La Via delle Api

Post originale di Varg Vikernes

Le Aurore Boreali venivano impiegate in passato per spiegare come gli spiriti dei morti viaggiavano verso in Sole per essere purificati, prima di essere rimandati nuovamente indietro.  Proprio come il minerale impuro può essere purificato dal fuoco e divenire puro metallo, il Sole potrebbe purificare gli spiriti dei morti. Più puro il minerale, più puro sarà il metallo dopo questo processo, ma tutti i minerali verranno purificati da questo e ciò che rimarrà sarà solo metallo puro.

Delle Pagane Ucraine che saltano oltre il fuoco per purificarsi

ukrainepagans

L’idea Europea è che in vita possiamo crescere o appassire, possiamo diventare più forti o più deboli di quanto eravamo, e possiamo rimanere puri o fallire nel processo. In ogni caso, alla fine, il Dio Del Cielo ci soppesa nelle sue mani (il Sole e la Luna) e se ci trova troppo pesanti (il disonore è pesante da sopportare) cessiamo d’esistere (i.e. nessuna punizione, nessuna tortura, nessun Inferno!). Se ci trova sufficientemente leggeri, veniamo purificati e rimandati in vita liberi da ogni disonore.

maat3

Maggiore l’onore che guadagniamo in vita, più vicino al divino ricominceremo la prossima volta che rinasceremo. Per raggiungere il divino è necessario essere onorevoli, tanto per cominciare, e continuare a guadagnare onore per generazioni.

Fare sempre la cosa onorabile. HailaR TîwaR!

Post correlato qui.

tyr_der_schwertgott

Traduzione a cura di Marco Prandini

In Merito a Come Scacciare l’Oscurità che Soffoca il Nostro Mondo

Prima di tutto, della musica appropriata.

Il re Pagano dell’Antica Europa era prima di tutto un dio, e la regina una dea. Il re rappresentava il Dio Del Cielo: la corona rappresentava i raggi del sole che irradiavano dalla sua testa (il Sole), lo scettro era il martello (i.e. in origine una pietra) che provocava il fulmine a scaturire dal cielo e la spada era il fulmine stesso, che trasferiva l’energia solare dal Sole e dal Cielo verso la Terra. Egli poneva la sua spada sulla spalla degli uomini che benediva: elevandoli così al Cielo. La regina rappresentava la Dea Della Terra: il suo calderone, e successivamente graal, era una fonte di salute giovanile e tutti quelli che ne avrebbero bevutone avrebbero ottenuto beneficio: guarire da malattie e avvelenamenti, così come da tutte le malattie fisiche e mentali. Queste divinità, in certi giorni dell’anno, venivano trasportante in giro su un vagone, oppure portate in giro su degli scudi, perché a ciò che era divino non era permesso di toccare il terreno al di fuori dei boschi sacri, pena la perdita dei poteri.

Il re era un uomo cresciuto, forte e  saggio, ed il suo ruolo principale era quello di proteggere la regina, una giovane fanciulla, una bambina, così giovane ed innocente che non aveva ancora sanguinato.  Una volta che aveva sanguinato, veniva rimpiazzata da un’altra regina: selezionata tra le più belle fanciulle della zona, spesso dal re in persona, che  avrebbe consegnato una mela alla più bella di tutte.

Il loro matrimonio era puramente sacro, non avevano i consueti doveri maritali. Il re era lì per proteggere l’innocenza, la salute e la bellezza della regina, che a sua volta rappresentava la natura stessa. Se ella avrebbe sofferto, anche la natura avrebbe sofferto.

Quindi, una volta che sai queste cose, probabilmente sarai in grado di vedere un significato diverso e più profondo nei miti Arturiani, in molte favole, nell’uso dei simboli nelle monarchie, nel mito Greco di Paride, nei cavalieri e a proposito dei loro tornei, della loro gestualità in relazione alle giovani fanciulle, e in così tante altre cose che abbiamo ancora qui in Europa, a dispetto del Cristianesimo.

Capirai inoltre, semplicemente leggendo questo singolo articolo, così tanto a proposito dei miti di altre parti del mondo, a proposito della Kumari, dei palazzi muniti di ruote (in origine dei vagoni-troni) delle deità Indù, a proposito delle processioni dei Pagani del Sud America, e così via. Capirai che probabilmente tutto il Paganesimo Americano ed Eurasiatico originariamente era, in realtà, lo stesso, e che deriva tutto dall’Eruopa: dall’uomo di Neanderthal.

Potrai capire inoltre quanto abbiamo perso a causa del Cristianesimo e della loro arroganza, del loro odio in relazione a tutto ciò che non deriva dalla loro Peste Ebraica. Queste creature-schiave genocide fanno ancora del loro meglio per distruggere tutte le culture ‘gentili’, in Africa, in America, in Asia, in Australia e in Europa, e continueranno a farlo finché non gli impediremo di farlo.

Molti di voi sono stati a scuola, ne sono sicuro, ma avete mai imparato a scuola qualsiasi cosa come ciò che avete imparato ora da questo singolo articolo su Thulean Perspective? Capite ora come posso dire che una singola luce Pagana possa scacciare tutta l’oscurità Ebraica in men che non si dica?

Rinvigoriamo i fuochi Pagani sparsi per tutto il  mondo. Scacciamo la maledizione di Giudea, sia che si presenti come una stella a sei punte, una croce o una mezzaluna. Facciamo sì che un nuovo mondo sorga dalle rovine di quello vecchio. HailaR WôðanaR! 

idylls_of_the_king_1

Traduzione a cura di Marco Prandini