In casa e fuori

Il primo ministro di Norvegia, il signor Stoltenberg*, è stato presentato dai media in un video come un taxista che discute di politica con individui a caso in Norvegia, perché lui e il suo estremista partito di sinistra, secondo loro “vogliono ascoltare la gente e sentire le loro ragioni”.

*Questo cognome tedesco, polacco e ashkenazi, STOLTENBERG, è un cognome di professione designante un carpentiere. Il nome deriva dalla vecchia parola polacca STOLARZ. Il nome si trova anche sotto le forme di STOLL, STOLARZ, STOLIAR, STOLLER, STOLENSKY, STOLBURG, STOLBERG e STOLTBERG.

Potete leggere di più su questo argomento qui. Utilizzate il traduttore di google se non conoscete il norvegese.

Vecchio poster di propaganda usato dal partito estremista di Stoltenberg. Un partito al governo in Norvegia da oltre 60 anni, dal 1945 (probabilmente perché avevano il monopolio delle telecomunicazioni, sia TV che radio fino alla fine della Guerra Fredda, e possedevano anche la maggior parte dei giornali in Norvegia…).

fane

Rappresentanti della Norvegia Sovietica: capaci di attrarre… be’, almeno dozzine di norvegesi…

røynmo

Se però leggete i giornali francesi potete leggere questa storia, che dice come il signor Stoltenberg e i suoi agenti abbiano reclutato attori per sedersi in un taxi e far finta che parlassero di politica, far finta che le loro preoccupazioni siano le reali preoccupazioni dei norvegesi ecc. Utilizzate il traduttore di google se non conoscete il francese.

Quindi sembrerebbe che l’utilizzo di attori pagati nelle notizie e nella propaganda politica sia stato svelato anche in Norvegia.

Stranamente nessuno dei giornali norvegesi che ho letto ha scritto nulla sulla vicenda, così i norvegesi credono ancora che l’”uomo” che conduce la nave norvegese verso l’abisso stesse realmente parlando con normali passeggeri di taxi norvegesi…

Il libro preferito dalla maggior parte dei vecchi membri del partito di Stoltenberg.

Quotations_from_Chairman_Mao_Tse-Tung_bilingual

Oggi però usano il termine “socialdemocratici” per descrivere se stessi. Giusto…

La Norvegia è completamente sconvolta da questa banda di bugiardi, spesso stranieri, codardi criminali comunisti, ma per fortuna c’è un abisso sconfinato tra loro e le loro politiche genocide e la volontà del popolo. Sto prendendo seriamente in considerazione l’idea di tornare in patria e fondare un degno partito nazionalista in Norvegia… Heil Odin! HailaR WôðanaR!

Un post correlato qui.

Traduzione a cura di Vargr í Véum

Advertisements

One thought on “In casa e fuori

  1. Pingback: Home & Abroad | Thulean Perspective

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s