Il Neanderthal Subumano

Quando i primi resti di Neanderthal vennero scoperti nel XIX secolo, la prima a investigare su questi ritrovamenti fu la chiesa. Sì, i preti si assicurarono che la scoperta di un essere umano con un teschio in grado di accogliere un cervello più grande (!) di quello dell’uomo moderno non causasse problemi a loro o ai loro precetti giudaici. L’idea che un «selvaggio Pagano» Europeo fosse più intelligente dell’uomo moderno, o sicuramente dei creatori della fede cristiana, era decisamente troppo per loro.

A causa di ciò i Neanderthal, gli originari nativi Europei, vennero presentati in una pessima luce. (Il Neanderthal) divenne un semi-animale, una bruta mezza-scimmia, un subumano rivoltante, lurido e primitivo. Giunsero addirittura alla conclusione che probabilmente non avesse nemmeno la capacità di parlare. Era semplicemente un’altra bestia della natura.

Alcuni scienziati Europei provarono a presentare il Neanderthal in modo più accurato, ma non avevano alcuna possibilità contro la chiesa, il suo potere e la sua macchina di propaganda. Così il Neanderthal, ad oggi, è considerato un subumano.

Quando gli scienziati Europei trovarono le prove che i Neanderthal non si fossero mai realmente estinti, bensì che siano parte di noi tutt’oggi, l’orribile immagine di una selvaggia mezza-scimmia subumana apparve in quasi tutte le menti. «Abbiamo i loro geni in noi? Oh no!» I giornali che scrissero a riguardo sembravano più shockati dal fatto che avessimo in noi i loro geni «subumani» che da qualunque altra cosa.

Un altro personaggio storico ad essere stato presentato in una luce piuttosto cattiva è quest’uomo;
adolf-hitler-avatar-923
Sì, per più di 70 anni hanno tentato di farcelo immaginare come un uomo cattivo e odioso, un artista fallito adirato contro gli ebrei che non apprezzavano la sua arte, un uomo con un solo testicolo, un uomo che ha ordinato il gassamento di 6 milioni di ebrei, l’uomo che ha cominciato la Seconda Guerra Mondiale, e così via. Infine hanno anche provato a farci credere che Hitler stesso fosse un ebreo, che avesse antenati ebraici. Non gli fu portato alcun genere di rispetto; non evitarono alcun mezzo pur di farci pensar male di lui.

Anche Hitler, proprio come i nostri antenati Neanderthal, è diventato un mostro!

A causa di ciò molti respingono l’idea di avere una buona opinione di Hitler e dei Neanderthal. E’ dura, per loro, accettare l’idea che forse ciò che gli è stato detto riguardo Hitler ed i Neanderthal non è semplicemente inesatto, bensì sono menzogne spudorate – dette con intento malvagio e moventi puramente sinistri! Naturalmente, alcuni credono che abbiano diffuso menzogne soltanto riguardo Hitler, o riguardo i Neanderthal, e tuttora credono nelle menzogne riguardo l’altro. E’ difficile liberarsi dalla propaganda di menzogne giudaica con cui tutti siamo cresciuti. Ahimè!

Il proto-Europeo, il Neanderthal, non era affatto un selvaggio, una mezza-scimmia bassa o orrenda. Non era nemmeno lurido (non lo sono nemmeno molti animali!), e perché mai non sarebbe stato capace di parlare? Non c’è nulla di concreto a suggerire ciò! Qualunque cosa negativa riguardo i Neanderthal è stata inventata dai preti o da «scienziati» ebrei!

Gli Europei moderni sono spesso biondi e hanno gli occhi azzurri perché i Neanderthal erano biondi con gli occhi azzurri. Siamo bianchi perché i Neanderthal erano bianchi. Siamo intelligenti, e molto di più delle altre razze, poiché il Neanderthal era più intelligente delle altre specie umane. Non siamo più esattamente come i Neanderthal di cui abbiamo trovato i resti perché, durante le Ere Glaciali, alcuni Neanderthal si spostarono così tanto a sud da venire a contatto con altre specie umane e si meticciarono con l’Homo Sapiens (i proto-Africani), e questi geni non-Europei col tempo si diffusero in tutta l’Europa. Meno nel Nord, più nel Sud, sicuramente, ma alla fine trasformarono l’intera specie Europea. Ci trasformarono in ciò che siamo oggi; Europei moderni.

Siamo subumani? Siamo bestie selvagge? Siamo mezze-scimmie? Siamo luridi? Sembriamo mezze-scimmie? Siamo mai stati luridi nella storia? No? E allora perché avrebbero dovuto esserlo i nostri antenati più lontani? Sappiamo parlare? Sì? E allora perché non avrebbero dovuto parlare anche i nostri antenati?

Le lingue Europee diventano più avanzate e complesse man mano che andiamo indietro nel tempo. Ad esempio, il norvegese è primitivo rispetto al norreno. Il norreno è primitivo rispetto al proto-nordico. Il proto-nordico è primitivo rispetto al proto-germanico. Pertanto perché la lingua dei nostri antenati primitivi non sarebbe dovuta essere, di conseguenza, ancora più complessa e avanzata? Perché non avrebbero dovuto esserlo anche loro, rispetto a noi?

La nozione che l’uomo moderno sia «l’apice dell’evoluzione» è un nonsenso! Anche la chiesa vuole farci credere questo; vogliono farci credere che il futuro sia tutto ciò che conti! Certo, avevano il loro Giardino dell’Eden, e ammettono che questo Paradiso sia esistito nel passato, ma vi hanno sigillato ogni via d’accesso con il loro «peccato originale»: ogni cosa buona, pertanto, risiede nel futuro; la salvezza; il Paradiso o la qualunque! E’ tutto collocato nel futuro! Non guardate al passato! Oh no; il passato è solamente malvagio; Pagano, selvaggio, primitivo, crudele e orribile! Ricorda solo i peccati del passato!

Naturalmente loro vogliono farci pensare così; il Paganesimo è un culto del passato, un culto degli antenati, in cui gli antenati sono lodati, riveriti e celebrati come il meglio che ci sia! In cui viene preservato il meglio del passato per portarlo con con noi nel futuro. Onore. Gloria. Forza. Tutto viene dal passato. Siamo ciò che siamo a causa dei nostri antenati. Se rifiutate una qualunque realtà spirituale, dovete quantomeno ammettere che siamo quel che siamo a causa del DNA dei nostri antenati! Dobbiamo lavorare per mantenere il buono!

E i Neanderthal costituiscono la vasta maggioranza dei nostri antenati. Il nostro DNA ci dice che almeno il 99,7% dei nostri geni viene dai Neanderthal. Il restante 0,3% viene dall’Homo Sapiens (i proto-Africani). Piuttosto di vergognarci dei nostri antenati Neanderthal, per colpa delle menzogne giudaiche che ci sono state dette per così tanto tempo, dovremmo esserne fieri.

Negli ultimi millenni l’umanità è degenerata, proprio come le nostre lingue sono degenerate. Principalmente a causa della civiltà, e in secondo luogo a causa del cristianesimo; abbiamo smesso di lavorare per mantenere il buono del passato. Se ciò continua, ci trasformeremo nei subumani che tanti di noi disprezzano; luridi, stupidi, brutali, crudeli, mezze-scimmie; scimmie che scorazzano facendo sesso con qualunque cosa si muova, mangiandosi gli un gli altri nello stesso posto dove si caga.

Solo il culto del passato può salvarci da questo. Più sono antichi gli dei, meglio è. Più indietro nel tempo affondano le radici, tanto più possono nutrirci e salvarci dal trasformarci in scimmie.

Se avete dubbi, vi consiglio di leggere i post su Atala. Prendetevi del tempo. Leggeteli tutti. Farlo vi renderà più saggi. HailaR WôðanaR!

Traduzione a cura di Leandro Ippolito

Advertisements

One thought on “Il Neanderthal Subumano

  1. non capisco perché Varg insiste tanto con questa presunta superiorità dell’uomo europeo. a me risulta che gli africani siano più forti e gli asiatici più intelligenti, adoro la spiritualità dei nativi americani tanto quanto quella pagana del nostro continente. le diversità ci sono, rendono ogni razza/cultura differente, non superiore, differente.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s