Heill auk Sæll!

Post originale di Varg Vikernes

Prima di tutto un po’ di musica Pagana dalla splendida Illiria.

I Cristiani vogliono farci pensare che ci fu una religione Celtica, una Scandinava, una Slavica, una Greca, una Baltica, una Finnica, una Trace, una Basca, una Illirica, una Romana etc., facendo dell’Europa un’accozzaglia di diverse religioni Pagane. Per certe ragioni, essi mischiano intenzionalmente anche termini linguistici con termini culturali quando parlando dell’Europa Antica, come ho fatto qua sopra per illustrare ciò, per diffondere confusione.

Quando i Romani, per esempio, parlavano delle divinità Galliche e Scandinave usando i nomi Romani non lo facevano perché queste divinità assomigliavano alle loro divinità Romane: lo fecero perché queste divinità erano identiche alle loro, a loro note con nomi Romani.

I Romani non “rubarono” nemmeno la religione Greca, facendola propria, come spesso i Cristiani ci vogliono far credere: queste due religioni erano così sorprendentemente simili perché erano la stessa. Tutte le genti native d’Europa ebbero ad un certo punto esattamente la stessa religione Pagana, e sebbene la geografia e le diverse influenze linguistiche facevano apparire questa religione in un certo modo differente nelle differenti tribù d’Europa, era, di fatti, la stessa per tutta Europa.

Le mitologie non erano realmente diverse tra di loro, ma sono presentate come diverse l’una dall’altra ad oggi perché l’unica mitologia Europea venne documentata in modi diversi e spesso in tempi diversi e da diversi tipi di persone, con motivi molto diversi che li spingevano a farlo – e con un molto doverso livello di comprensione della religione e mitologia Europea.

Il Perkele Finlandese è l’equivalente del Perkunas Lituano, del Perun Russo, dello Zeus Greco, del Taranis Gallico, del Þôrr Scandinavo, del Giove Italiano, etc., e ciò si estende a tutte le divinità Europee: le troviamo dappertutto in Europa, e se così non fosse è solo perché la nostra conoscenza in merito presenta oggi delle lacune, perché i Cristiani ne hanno distrutto la memoria.

Le tradizioni erano le stesse per tutta l’Europa, i riti, i festival, i costumi, le abitudini: ogni cosa era la stessa per tutta Europa. C’è un’unica e sola religione Pagana in Europa!

frigg_als_ostara

Un’altra cosa che confonde molti è il fatto che ci sono così tante diverse divinità in ogni mitologia Europea. Possiamo tuttavia semplicemente condensare il tutto a quattro divinità Pagane principali: Il Dio Del Cielo, la Dea Della Terra, il Dio Sole e la Dea Luna, o se vi piace di più solo al Dio Del Cielo e alla Dea Della Terra – dopodiché, tutte le altre divinità sono soltanto delle diverse sfaccettature di queste quattro o due divinità: il Sole la mano destra del Dio Del Cielo, la Luna la sua mano sinistra, la Dea Del Mare una faccia della Dea Della Terra, il Dio Del Tuono una faccia del Dio Del Cielo, la Dea Dell’Amore un aspetto della Dea Della Terra, il Dio Della Guerra un aspetto del Dio Del Cielo, la Dea Della Morte una faccia della Dea Della Terra, e così via.

Il Dio Del Cielo è maschile perché la pioggia che fertilizza il terreno cade dal Cielo come il seme dell’uomo fa dentro la donna. La Dea Della Terra è femminile perché le piante vengono da lei come i bambini dal ventre della donna.

La Gravida Madre Terra:

pregnant-mother-earth

Non ci sono nemmeno divinità Europee “buone” o “malvagie”. Esse lavorano tutte quante per un certo periodo e per uno scopo. Sono tutte benvenute quando entrano in scena e fanno la loro parte. Anche la Morte! Non esiste “buono” o “malvagio” nel Paganesimo, cosiccome non v’è “buono” o “cattivo” in natura. Il Sole non è “buono” quando illumina il nostro mondo, e non è “malvagio” quando ci accieca: egli non è “buono” quando ci riscalda, e non è “malvagio” quando ci brucia. Ogni cosa in natura è buona: naturale, con un significato e necessaria. Solamente diventa distruttiva quando ha lavorato per un certo tempo, e anche allora è sempre buona, perché la anche la distruzione è parte necessaria della natura.

Il tentativo di rendere, per esempio, Loki come il “Diavolo” Scandinavo è un assoluto nonsense: Loki è il fulmine che scaturisce dal Cielo, e di conseguenza è naturalmente sempre inseguito nella mitologia da Þôrr, il Dio del Tuono. Se in dubbio, vi basta provare per conto vostro nel caso vi capiti mai di vedere un fulmine nel cielo che non venga seguito da un tuono!

Tutte le divinità Europee hanno uno scopo, e nessuna di esse è “malvagia” in qualsivoglia maniera. Esse lavorano per spiegare fenomeni naturali, ideali, processi nell’uomo e in natura – e forse in particolare nella mente dell’uomo. Alcune divinità rappresentano anche l’uomo stesso, o fasi nella vita dell’uomo. Una dea è l’ideale della donna non sposata, e un’altra della donna incinta, ed un’altra ancora della madre, etc., ma di fatto esse sono tutte le stesse dee, solamente a diversi stati della propria esistenza. Ed essa è una parte della forza divina femminile che definiamo semplicemente Dea Della Terra. Quale che sia il nome usato per identificarla non è importante. Freyja, Venere, Afrodite o qualunque altro suo aspetto con cui possa essere conosciuta: sono tutti dei nomi stupendi e adatti!

Il Dio Del Cielo che fluisce di vita!

living-sky-god

Dobbiamo stare uniti sotto la bandiera Pagana contro l’inganno, il tradimento, la vigliaccheria, le bugie e il disonore Giudeo-Cristiano! L’Europa è una, come lo è il vostro corpo. Anche io, un vero (=Pagano) Scandinavo, non sono voglio combattere e fare sacrifici per i miei fratelli Europei non-Scandinavi: io ambisco a quest’opportunità e faccio tutto quanto in mio potere per aiutare ogni popolo in Europa come meglio posso, perchè so che noi siamo uno! La vostra causa è la mia causa. La mia causa è la vostra causa.

Quando l’Europa si sarà librata dal giogo Giudeo-Cristiano, grazie ai nostri sforzi, potremo stare l’uno accanto all’altro e lodare gli stessi Dèi e le stesse Dee, praticare gli stessi riti, apprezzare gli stessi valori, condividere le stesse tradizioni e lavorare tutti insieme per assicurare un armonioso e prospero futuro per la specie Europea e di tutte le nostre terre native! BalðuR(Belbog, Apollo, etc.) ritornerà in Europa quando glielo lasceremo fare: e facciamolo!

Ave Europa! Ave a tutti i veri (=Pagani) Europei! Ave a tutte le divinità Europee! Salute e Gioia!

Traduzione a cura di Marco Prandini

Advertisements

2 thoughts on “Heill auk Sæll!

  1. Pingback: Heill auk Sæll! | Thulean Perspective

  2. Pingback: Heill auk Sæll ! | Thulean Perspective Français

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s