Jedem das seine

Come alcuni di voi sanno, l’attacco terroristico nei confronti miei e di mia moglie il mese scorso, da parte del dipartimento del Sig. Valls, ha condotto principalmente ad una maggiore simpatia nei nostri confronti e per quello che rappresentiamo – e ovviamente è stata data al mondo l’opportunità di capire quale tipo di politico sia il Sig. Valls e per quale tipo di sistema lavori.

L’onorabile polizia Francese ha fallito nel produrre i risultati sperati dal dipartimento del Sig. Valls, hanno cercato e trovato solamente la verità, e la verità è che mia moglie ed io non abbiamo alcuna connessione di sorta con il Massone e Sionista Sig. Breivik, che non abbiamo piani terroristici e che non abbiamo compiuto alcun atto illegale, quindi il dipartimento del Sig. Valls, spinto dalla stampa anti-Europea in Europa, ha tentato di chiudere il caso dicendo al pubblico che verrò accusato di “crimine d’odio”, per aver manifestato odio nei confronti di certi gruppi nella nostra società. Un accusa che non ha nulla a che vedere con l’arresto originale, devo aggiungere.

Quando mi è stato chiesto riguardo a ciò dai falsari professionisti della stampa rappresentativi del dipartimento del Sig. Valls ho detto loro che non ero ancora stato accusato, a causa delle vacanza Estive, ma che potevo aspettarmi di venire accusato nel mese di Settembre o forse ad Ottobre. I lettori sono rimasti con l’impressione che io sia già stato accusato, o che sia solo una questione di tempo prima che ciò accada.

Ah, bè, apparentemente le vacanze Estive non sono state un problema quando hanno mandato più che una dozzina di poliziotti per arrestarci e investigare sul fasullo caso “terroristico” di cui ci hanno accusato, quindi dubito che li sentirò nuovamente in relazione a questa accusa di “crimine d’odio” di cui parlano.

Quindi in cosa consiste realmente tutto ciò? Sentiamo così spesso parlare di persone accusate di “crimini d’odio”, a causa delle cose che dicono, scrivono o in altro modo esprimono, e io sono convinto che questo sia solamente terrore da parte loro. Si: terrore. Tentano di spaventarci fino alla sottomissione, spaventarci fino all’accettazione del loro genocidio Europeo, tentano di spaventarci fino al punto di non dire e fare nulla quando vediamo i loro crimini, quando esponiamo i loro piani sinistri , quando realizziamo che sono un pugno di deliranti pazzi lunatici genocidi che ci odiano più di qualsiasi altra cosa al mondo! E per fare ciò abusano della polizia e del sistema legale. “Rimani in silenzio o affronta persecuzioni legali!”

Dicono al pubblico che verrò accusato, ma come ho già detto questo probabilmente non accadrà. Vedi, io voglio essere accusato di diffondere “odio” verso coloro che cercano di sterminare l’Europa, bloccarla, archiviarla e rinchiuderla. Sto sperando nell’opportunità di potermi difendere. Si, sto sperando nella possibilità di poter parlare in tribunale, e spiegare perchè difendo l’Europa contro questi criminali e i loro odiosi e razzisti piani. Imploro di potermi auto-difendere, e proverò in tribunale che ho buone ragioni per esporre i nemici dell’Europa e fare ciò che secondo loro è diffondere “odio” per certi gruppi nella nostra società. Di fatto, girerò intorno a questo e spigerò come quelli a cui mi riferisco siano i veri razzisti, e come loro stiano, come noi diciamo, portando avanti un genocidio in Europa, e come noi – i nativi Europei – siamo stati marchiati da loro per l’estinzione. Noi, cari signori e signore Europei, non siamo i razzisti qui. Promuoviamo solamente la vera diversità; il rispetto per il diritto di ogni popolo di avere la propria unica cultura nelle loro terre native. Questo include un Europa per i Nativi Europei. La popolazione umana di questo pianeta sarà ricca solo se manteniamo la diversità.

Se i nemici dell’Europa non vogliono essere odiati, allora forse dovrebbero smettere di provare a sfruttarci, schiavizzarci e infine sterminarci invece di accusare quelli che espongono loro e i loro piani di diffondere odio.

La verità prevarrà. Succede sempre. HailaR WôðanaR!

PS. Il mio discorso di difesa, se verrò accusato di “crimine d’odio”, verrà ovviamente pubblicato per intero qui su TP!

“Volete vivere nella sua ombra?”

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Advertisements

3 thoughts on “Jedem das seine

  1. Pingback: Jedem das seine | Thulean Perspective

  2. Pingback: Jedem das seine | Thulean Perspective Français

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s