Ricordate

Cari Poliziotti Europei,

i nostri media sono controllati dai nemici dell’Europa, i nostri politici sono o nemici dell’Europa essi stessi o sono controllati da tali, la nostra industria dell’intrattenimento è nelle mani dei nemici dell’Europa, il nostro sistema educativo è stato preso dai nemici dell’Europa; e questi sono tutti funzionali al genocidio perpetrato contro l’Europa, che viene portato avanti dai nemici dell’Europa – ad esempio per mezzo di femminismo e immigrazione di massa.

Un genocidio può essere portato avanti in molti modi; può prendere forma di brutali massacri totali, come quello perpetrato dai giudei contro i greci a Cipro nel 117 e.v. e il Genocidio armeno del 1915 ad opera dei giudei e dei turchi, fino a quello portato avanti dai bolscevichi giudei e russi in Unione Sovietica dal 1918 in poi per mezzo di fame e campi di lavoro. L’Europa è stata vittima di genocidi di ogni tipo, ma proprio ora l’Europa è una vittima di operazioni più o meno silenziose e clandestine portate avanti dagli internazionalisti qui in Europa, da sempre fin dalla cristianizzazione dell’Europa, ma in particolare nell’Europa del post-Seconda Guerra Mondiale.

Non importa come un genocidio sia fatto, è come tutti noi sappiamo un crimine, secondo sia la legge nazionale sia quella internazionale. È vostro dovere, come poliziotti, arrestare tutti gli individui che propagano o partecipano in altri modi ad un genocidio, come quello che l’Europa sta soffrendo mentre parliamo. Nondimeno ciò dovrebbe anche essere vostro interesse personale, dato che stanno uccidendo il vostro stesso popolo, la vostra stessa razza europea.

Secondo i processi di Norimberga del 1945 e del 1946 le forze dell’ordine non possono celarsi dietro i loro ordini se questi ordini riguardano la partecipazione ad un genocidio. È secondo questi processi che avete il vostro diritto e dovere di rifiutarvi di ubbidire ad ordini del genere.

Noi, il popolo europeo, ci fidiamo di voi, crediamo in voi, facciamo affidamento su di voi e abbiamo bisogno di voi.

Con osservanza,

Varg Vikernes

Traduzione a cura di Vargr í Véum

Advertisements

2 thoughts on “Ricordate

  1. Pingback: Remember | Thulean Perspective

  2. Pingback: Souvenez-vous | Thulean Perspective Français

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s