Le Vibrazioni dell’Universo

Ieri ho scritto riguardo a come i rituali e i teatri e i templi avevano (e possono ancora avere) uno scopo religioso e spirituale. Naturalmente con la musica non c’è differenza. La musica, o in effetti i suoni in generale, possono anche aiutare l’uomo ad elevarsi verso il divino. o può essere usata per far scendere lo spirito umano nelle profondità della Terra, nell’abisso spirituale, per rafforzare i poteri dei giganti che sono in noi (ovvero risvegliare i nostri istinti basilari) e per sopprimere gli dei che sono in noi.

Quindi prima che io continui ti invito a cliccare qui e lasciare la musica dei Daemonia Nymphe richiamare il potere della Ecate Notturna, una divinità Greca della stregoneria, conosciuta in Scandinavia come Mâni, trovato dentro di te, nel tuo fantastico spirito. Lascia che questa magia invochi i poteri magici di cui hai bisogno per apprezzare pienamente questo articolo. Ave Ecate! Vieni a noi e innalzaci verso il tuo essere divino!

Proprio come la luce divina forma e modella le nostre menti così fanno i suoni. L’uomo europeo cha abbia anche solo sentito gli uccelli cantare, i venti ululare, l’acqua scorrere nelle insenature, le onde lavare la nuda roccia o le spiaggie, gli animali muoversi nella foresta, le voci amorevoli della sua famiglia, l’acqua bollire, il tuono tra le nuvole, la pioggia cadere e il legno bruciare sotto il calderone non è mai un uomo crudele e sinistro. E’ un uomo completamente buono, perchè la sua natura Europea è del tutto intatta; non si può trovare veleno tra le sue parole, nessuna volontà dannosa nei suoi pensieri, nulla di impuro nel suo spirito.

Il mondo è diverso oggi, e ogni sorta di suono penetra nelle nostre menti oggi, disturbando l’armonia in esse, facendoci sentire a disagio. Un vortice è stato mosso lì, fatto di suoni che urtano e parole che si riavvolgono e rimbalzano dentro la tua testa. O almeno così può essere vissuto. Ci sentiamo stanchi, abbiamo mal di testa, cresciamo melanconici o anche depressi, diveniamo maggiormente aggressivi e diventa più complicato rimanere di buon umore. La magia dei suoni ha il suo effetto. E lo lasciamo lavorare senza alcuna guida o controllo, non sapendo nemmeno che un tale sortilegio esiste.

Il suono è potente quanto lo è la luce; ci influenza non meno di quanto faccia la luce e ancora permettiamo a noi stessi di essere esposti a suoni disarmonici, pesanti, estremi e spiacevoli per tutto il tempo. Vorresti rimanere a contemplare il Sole o anche un bulbo lucente? No? Allora perchè vorresti vivere o lavorare in una città rumorosa, e lasciare quei suoni non meno forti avere un effetto simile su di te?

I suoni più armoniosi che conosciamo sono ovviamente quello che chiamiamo musica, e questa può essere usata per stimolare il buono che c’è in te, pre far crescere maggiormente le divinità che sono in te, per rafforzare la tua mente e renderti più coraggioso – come la musica della cornamusa degli highlander Scozzesi durante un assalto, o i tamburi in una guerra in generale – per ispirare ed elevare la tua mente. La musica è un sortilegio! Ogni canzone è un incantesimo!

La divinità della musica in Scandinavia è chiamata Bragi, ma questo è semplicemente un altro nome per Baldr, quindi la divinità della musica in Scandinavia è Baldr. Il suo nome Greco è Apollo. E’ il più puro ed innocente tra tutti gli dei, e spero che tu capisca perchè voglio concludere con il Secondo Inno Delfico ad Apollo. Lascia che la luce di Baldr risplenda su di te; lascia che la sua musica celestiale esili tutta l’oscurità che c’è in te. Ave Apollon! HailaR BalðuR!

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s