Aplogruppi

Stiamo per discutere di una teoria progettata per spezzare l’ultima resistenza Europea all’ibridazione razziale e l’eccezionalmente poco intelligente teoria della <<Provenienza dall’Africa>>. Sì, stiamo per parlare degli aplogruppi del Y-DNA.

Come già dissi in Da dove veniamo e dove andiamo, spesso mischiamo tutti i concetti e arriviamo a dire che i “Celti” sono un popolo anziché un gruppo linguistico, e parliamo di un’ “invasione Indo-Europea” che in realtà non ha mai avuto luogo.

Prima che continui, sottolineo il fatto che non sono un esperto sugli aplogruppi, ho sempre avuto una sensazione viscerale che me li faceva giudicare privi di senso, quindi prima d’ora non mi sono mai preso la briga di darci un’occhiata, ma alla fine l’ho fatto comunque. Non in modo così scrupoloso, ma abbastanza per averne una buona panoramica.

Cosa vedo quindi, dalla mia Prospettiva Thuleana? Sbatto contro un muro di nonsense, di un inesistente culto matriarcale sulla fertilità (e così l’uomo dell’Età della Pietra aveva problemi di fertilità?) del Neolitico Europeo che venne rimpiazzato da un culto patriarcale di stampo guerriero quando un popolo di uomini a cavallo, durante l’Età del Bronzo, invasero l’Europa dall’Est e, grossomodo, ammazzando e rimpiazzato chiunque vi vivesse. Trovo poi molte chiacchiere a proposito di migrazioni dall’Africa all’Europa, che danno per scontato che noi accettiamo questa stupidata della teoria sulla <<Provenienza dall’Africa>> come prova certa. Vedo anche che si parla tanto dei linguaggi, e di come quello Europeo originale debba essere così tanto diverso da quello Indo-Europeo allo stesso modo in cui l’Inglese moderno differisca dal Cinese. Ma davvero? E come lo sanno? Ci sono un mare di speculazioni, le assurdità onnipresenti e la volontà di non dar alcun credito all’Europa oscurano tutto quanto.

Quando ho visto le diverse mappe degli aplogruppi dell’ Y-DNA in Eupedia, ho capito immediatamente cosa veramente significassero. Già, e non molto umilmente, ho riso alle ipotesi ufficiali, scuotendo la mia testa per la disperazione…

Permettetemi, amici miei, di condividere con voi alcuni pensieri in merito a questi argomenti. Ad un esame più approfondito questi potrebbero certamente essere sbagliati, e dovrebbero essere leggermente aggiustati, ma principalmente il mio intento è quello di mostrarvi come dovreste leggere questo materiale, anziché leggerlo come fanno gli “scienziati” e altri simili.

Aplogruppo R1a, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra Sciiti. Essi erano tra i primi che addomesticarono i cavalli.

haplogroup-r1a

Aplogruppo R1b, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra i popoli che oggi spesso identifichiamo come “Celti”.

haplogroup_r1b

Aplogruppo I1, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra i popoli proto-Scandinavi.

haplogroup_i1

Aplogruppo I2a, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra i popoli Illiri.

haplogroup_i2a

Aplogruppo I2b, è il gruppo che ha almeno qualche antenato che faceva parte di una particolare tribù proto-Scandinava di cui oggi non conosciamo il nome.

haplogroup-i2b

Aplogruppo G, è il gruppo che ha almeno qualche antenato che faceva parte di una tribù che per un certo periodo visse nell’odierna Georgia e di cui non conosciamo il nome. E’ probabile che fossero stati tra i primi ad abbandonare lo stile di vita cacciatore-raccoglitore a favore dell’agricoltura.

haplogroup_g2a

Aplogruppo J2, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra i popoli Sumeri, o (peggio) da un’altra fra le popolazioni del Medio Oriente.

haplogroup-j2

Aplogruppo J1, è il gruppo che ha almeno qualche antenato tra le popolazioni del Medio Oriente.

haplogroup-j1

Aplogruppo E1b1b, è il gruppo che ha almeno qualche antenato dai popoli dell’Africa Occidentale.

haplogroup-e1b1b

Aplogruppo T, è il gruppo che ha almeno qualche antenato che faceva parte delle popolazioni dell’Africa Orientale e/o del Medio Oriente.

haplogroup-t

Aplogruppo N1c1, è il gruppo che ha almeno qualche antenato dai popoli proto-Finnici.

haplogroup-n

Aplogruppo Q, è il gruppo che ha almeno qualche antenato fra gli Unni (i quali erano pesantemente imparentati con i Goti – della Svezia Meridionale).

haplogroup-q

La tecnologia potrebbe diffondersi attraverso le invasioni e le prese in consegna di un’area, ma è più probabile che si diffonda quando un membro di una tribù sposi quello di un’altra, e quando questi si insegnano a vicenda le proprie tecniche. E’ così che, naturalmente, la diffusione delle diverse tecnologie, dell’agricoltura, dell’addomesticamento dei diversi animali, e così via, può perfettamente trovare una spiegazione in questo. Ha anche perfettamente senso come l’aplogruppo di una popolazione in un’area possa corrispondere molto bene con la tecnologia dell’area stessa, e come la diffusione di un aplogruppo corrisponda così bene con la diffusione di quella o questa tecnologia o fenomeni culturali.

Anziché screditare ciò che dico in Da dove veniamo e dove andiamo, tutto ciò può benissimo essere utilizzato per confermare quello che dico! L’unica cosa che questi aplogruppi dell’Y-DNA ci dicono è da dove vengono alcuni dei nostri antenati maschi. L’aplogruppo degli Sciti (R1a) per esempio si diffuse per tutta la steppa Russa, ma anche in Iran ed in India, per poi successivamente diffondersi nell’Europa Occidentale e del Nord. Questo non ha nulla a che fare con una super-razza “Ariana” Indo-Europea che arriva in Europa a dorso di cavallo ammazzando i poveri cacciatori-raccoglitori Europei indifesi. Nel caso in cui non ne siate ancora al corrente, vi posso dire che ai tempi di cui stiamo parlando, l’Europa era ricoperta da una fitta e vecchia foresta, di conseguenza l’idea di un vittorioso esercito di cavalleria in Europa Centrale, Occidentale e del Nord è di per sè ridicola. E non è che la cosa migliori quando dicono che questi cavalieri conquistarono anche parte della Norvegia. Ma davvero conquistarono tutto ciò a dorso di cavallo? (Tutte le seguenti foto provengono dalle zone più “Indo-Europee” della Norvegia)

01040_fjordofart_1280x960-preview images-5 west-norwegian-fjords-norway

Provatemi che sbaglio, e naturalmente, se ci riuscirete, cambierò o aggiusterò il mio punto di vista, ma tutte le prove fornite finora possono perfettamente essere interpretate come ho fatto io qui, e certamente avrà più senso fare così anziché credere che ci vollero 2000, ad un popolo “invasore” a dorso di cavallo, per muoversi dall’Ucraina alla Norvegia, come viene suggerito da Eupedia. Espansioni come quelle, dopo un così lungo periodo di tempo, che non è poi molto, sono il risultato che ci possiamo aspettare da matrimoni misti tra tribù confinanti, non invasioni.

Posso aggiungere che questo prova, senza ombra di dubbio, a tutti gli Europei del Sud, che non avete capelli scuri e occhi castani perchè questo è il vostro look nativo, ma perchè in passato i vostri antenati si sono ibridati con popoli Africani e del Medio Oriente. Naturalmente, tutti i popoli d’Europa sono per certi versi mischiati con Africani e Medio Orientali, ma siete più scuri di altri Europei poichè siete più mischiati con loro di quanto lo sia tutto il resto.

Infine, se volete sapere quanto ridicola e fuor di ogni logica sia la teoria della “Provenienza dall’Africa”, vi suggerisco di leggere questo articolo.

Traduzione a cura di Marco Prandini

Advertisements

2 thoughts on “Aplogruppi

  1. Pingback: Haplogroups | Thulean Perspective

  2. Pingback: Haplogroupes | Thulean Perspective Français

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s