Da dove veniamo e dove andiamo

Post originale di Varg Vikernes

Molti di noi vogliono sapere da dove proveniamo. Leggiamo dei Daci/Traci, Illiri, Greci, Iberici, Celti, Scandinavi, Balti et cetera con grande interesse, ma tendiamo a cadere vittime di una trappola che al giorno d’oggi rimane inosservata a molti di noi: mischiamo i nomi delle tribù, i linguaggi, le espressioni artistiche e le culture e non riusciamo nemmeno a capire che, per esempio <<Illiri>> descrive un popolo, mentre il termine <<Celti>> no. Già: non c’è mai stato un popolo <<Celtico>> (ma ci fu una tribù <<Celtica>>). Celtico al giorno d’oggi è un gruppo linguistico, ma anche il nome della Cultura di Hallstatt.

hallstatt_latene

La diffusione della cosiddetta cultura Celtica da Hallstatt è descritta, o quanto meno compresa da molti, come la diffusione di un popolo: come se un popolo si diffuse da Hallstatt per l’Europa. Mi spiace, ma semplicemente non è corretto.

Il pagagone che sto per fare non sarà perfetto, ma illustra molto bene ciò che intendo: oggi abbiamo la Coca Cola, McDonalds, la lingua Inglese e prodotti della Microsoft praticamente dappertutto, ma direste forse che la presenza dell’Inglese e di tutti questi altri prodotti sia la prova che una tribù Americana si stia diffondendo in tutto il mondo, conquistandolo, o forse direste che tutto ciò è il risultato di un commercio? Anche i Norvegesi bevono la Coca Cola, mangiano da McDonalds, parlano Inglese e usano prodotti della Microsoft, ma non rimangono forse ancora degli etnici Norvegesi?

Quindi perchè dovremmo dire che i <<Celti>>, per esempio della Gran Bretagna e della Gallia, provenissero originariamenet da Hallstatt? E che Hallstatt sia la loro <<proto-Patria>>? Che per caso gli Stati Uniti d’America sono la <<proto-Patria>> dei moderni Norvegesi? Halstatt è l’origine di una specifica cultura, e questa cultura si diffuse in Europa, ma ciò non costituisce un fenomeno di carattere etnico. Non ha nemmeno cambiato drasticamente la società, ha semplicemente aggiunto alcuni prodotti e costumi alle culture che oggi chiamiamo <<Celtiche>>.

Lo stesso può essere detto a proposito della Cultura della Ceramica Cordata, alias la Cultura dell’Ascia da Battaglia, per alcuni la cultura originale Indo-Europea, che si diffuse nella maggior parte d’Europa. Ok, fabbricarono delle asce da battaglia molto belle, veri simboli di machismo e potenza guerriera, e avevano dei tumuli sepolcrali veramente belli (<<Ne voglio uno anch’io!>>), anche il loro linguaggio Indo-Europeo si diffuse in Europa ma, no: non sono stati loro! Non ci fu un popolo guerriero Indo-Europeo che si diffuse, conquistando e rimpiazzando le genti d’Europa! Semplicemente, utili concetti, buoni e belli, espressioni artistiche e idee si diffondono come fuoco sull’erba secca. Noi tutti non discendiamo da una qualche <<razza>> Indo-Europea. Noi (diversamente dai fratelli e sorelle Baschi, Finnici e Magiari) abbiamo degli antenati che furono molto influenzati da questa tribù Europea. I Baschi, i Finnici e i Magiari sono semplicemente sfuggiti a questa tendenza. Ciononostante non sono meno Europei.

corded_ware_culture

E anche se noi (eccetto Baschi, Finnici e Magiari) parliamo lingue che sono definite come Indo-Europee, in realtà non parliamo soltanto Indo-Europeo. Ad esempio, sapevate che circa il 40% (!) delle parole Tedesche hanno un’origine non Indo-Europea? Eh già, non sono per nulla Indo-Europee! Sono <<proto-Scandinave>>. Ciononostante non sono meno Europei.

Tutto ciò è ulteriormente complicato dal fatto che queste tribù erano composte da cacciatori-raccoglitori nomadi, quindi sebbene non si diffusero in tutta Europa, conquistando e rimpiazzandone le genti ovunque andassero, si mossero comunque di un bel po’. Questo rende molto difficile identificare da che parte d’Europa venissero e addirittura quali fossero i posti dove stavano prima di trovare un insediamento definitivo. Né sappiamo se queste – le tribù che crearono le culture a noi note come di Hallstatt e della Ceramica Cordata – fossero grandi o piccole tribù.

Ciò che possiamo sapere per certo è che tutte queste tribù (o <<popoli>> se preferite) che vissero circa tra l’Età della Pietra e la tarda Età del Bronzo in Europa erano di stirpe Europea, e con ciò intendo dire di stirpe Neanderthal. Anche nell’Antichità molte di queste tribù assomigliavano ancora ai Neanderthal, come attestato dagli archeologi in Francia, che indagano sulle tombe della Francia Antica (a proposito di ciò, puoi trovare più materiale su Atala). Erano uomini grossi e forti, dai capelli biondi e dalla pelle chiara, con grandi teste e possenti bacini.

Somigliavano a questi (Galli):

111_rd gauls_color images-3

E a questi (Scandinavi):

the_vikings_were_hated_everywhere teuton

E a questi (Daci):
images-4 l_103_dacian_cavalry

E a questi (Pitti)
caledonian-pict

Sì, sebbene i Neanderthal non ibridati abbiano per certi versi un teschio differente (e anche altri tratti distintivi), continuano ad assomigliare moltissimo agli Europei dell’Antica Gallia, Scandinavia e Dacia (e a quelli della Scandinavia sino all’Epoca Vichinga). Ancora oggi appaiono come gli odierni Europei, grossi, forti e biondi (anche barbuti). Inoltre, ricordatevi sempre che non erano meno belli dei più belli fra gli Europei biondi e dalla pelle chiara dei giorni nostri. Non lasciate che le menzogne che gli Ebrei dicono sui Neanderthal e il loro aspetto vi traggano in inganno!

Sappiamo da dove veniamo: la nostra unica specie Europea (i Neanderthal), e dove andiamo? A conquistare più gloria e fama! Al Valhalla! HailaR WôðanaR!

Traduzione a cura di Marco Prandini

Advertisements

One thought on “Da dove veniamo e dove andiamo

  1. Pingback: Aplogruppi | Thulean Perspective Italia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s