La Patria delle Patrie

Negli ultimi 500’000 anni della nostra storia Europea siamo stati cacciatori-raccoglitori per almeno 490’000 anni, e abbiamo vissuto in insediamenti permanenti sicuramente per non più di 10’000 anni. Questo significa che siamo stati cacciatori-raccoglitori almeno il 98% del tempo negli ultimi 500’000 anni. In altre parole lo stile di vita nomade è molte presente nel nostro sangue, e possiamo osservare tutti i nostri impulsi a viaggiare, il turismo e tutto ciò che riguarda il movimento alla luce di ciò.

I cacciatori-raccoglitori Europei comunque non si spostavano durante tutto l’anno. Costruivano (solitamente tende) villaggi e rimanevano per un periodo piuttosto lungo in un posto prima di smontare le loro attrezzature e portarne la maggior parte con loro in una nuova ubicazione. Solitamente si spostavano verso Nord durante l’Estate e verso Sud durante l’Inverno – come molti uccelli ancora fanno (anche se gli uccelli viaggiano più lontano, alcuni addirittura dal Polo Nord al Polo Sud!).

Oggi spesso pensiamo che fare lunghi viaggi fosse quasi impossibile per i nostri antenati, perchè non avevano alcuna macchina o aeroplano, o anche navi marittime…ma viaggiare a piedi non era un problema per loro. Erano molto più forti e in una condizione fisica notevolmente migliore rispetto a noi oggi, quindi potevano facilmente spostarsi in media 30 Km al giorno, portando e trascinando con sè tutti i loro attrezzi come facevano, ed erano probabilmente in grado di spostarsi ancora più lontano su base giornaliera per lunghi periodi di tempo. Viaggiando a questa velocità da, ad esempio, Copenaghen a Roma richiederebbe solo 2 mesi circa. Forse rimanevano in un posto per 4 mesi prima di spostarsi per 2 mesi, e quindi ripetevano questo processo 2 volte all’anno. Forse non ritornavano nemmeno nella stessa locazione ogni anno. Questo significherebbe che qulasiasi e tutte le tribù in Europa potrebbero aver vissuto ovunque in Europa. Ad esempio io, con solamente antenati Scandinavi per quanto indietro nel tempo possiamo addentrarci, potrei facilmente avere antenati che vissero in Italia così come in Scandinavia, Spagna, Irlanda, Polonia, Grecia, le pianure Russe o in qualsiasi altro luogo in Europa (incluso il Nord Africa, parti del Medio Oriente o dell’Asia Centrale, se è per questo, tutte regioni originariamente popolate da Europei).

Anche i nostri antenati potrebbero aver avuto un forte legame con le terre dove vivevano, ma naturalmente questa terra non era questa o quella parte dell’Europa, ma probabilmente l’intero continente Europeo! Oggi ognuno si è insediato nella sua piccola collina o montagna, nel nostro piccolo campo o foresta, e reclamiamo quest’area come nostra Patria! Ci siamo sviluppati differentemente, abbiamo chiamato le nostre divinità con nomi diversi, abbiamo avuto impulsi differenti e differenti addizioni genetiche (attraverso il contatto con varie razze non-Europee, in particolare nel Sud Europa), e così via, ma in linea di massima siamo ancora gli stessi; Un’unica Europa e un’unica razza/specie Europea, con un’unica religione Europea. Siamo tutti Fratelli e Sorelle, e dovremmo trattarci a vicenda di conseguenza. La forza vitale dell’Europa è in tutti noi. Le voci dei nostri antenati Europei possono essere sentite da noi tutti, se ci sforziamo ad ascoltare. L’Europa è la nostra Patria d’origine!

Traduzione a cura di Artuso Fabio

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s